Allegri e gli altri: quando l’anno sabbatico ricarica le batterie

Allegri e gli altri: quando l’anno sabbatico ricarica le batterie
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri fa chiarezza sul suo futuro e dichiara l’anno sabbatico. Pratica ultimamente utilizzata dai tecnici per ricaricare le batterie

È passato praticamente un mese da quando la Juventus e Massimiliano Allegri si sono separati ufficialmente. Da quel momento sul futuro del tecnico si sono create congetture ed ipotesi, fino a quando è stato lui stesso ad uscire allo scoperto: «Starò un anno fermo perché devo riprendere in mano la mia vita privata». Non è il primo tecnico che, negli ultimi anni, opera su questa strada.

Riposarsi per una stagione ricarica senz’altro le batterie, poiché il ruolo dell’allenatore è dispendioso dal punto di vista fisico e psicologico. L’ha fatto Antonio Conte lo scorso anno, prima di tornare in pista con l’Inter. L’ha fatto anche Pep Guardiola, quando dopo l’esperienza al Barcellona si riposò un anno per poi andare al Bayern Monaco. Potrebbe farlo Spalletti, attualmente senza squadra.