Bologna, Bianchi: «Ignorato da Pioli? E’ juventino…»

© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni dell’attaccante granata dopo il pareggio contro il Napoli.

BOLOGNA BIANCHI – Ha ritrovato il sorriso Rolando Bianchi, che ha siglato una doppietta che sa di riscatto. Un inizio di stagione difficile per l’attaccante del Bologna, sul quale ha voluto scherzare dopo il pareggio contro il Napoli, lanciando una frecciatina all’ex allenatore Stefano Pioli: «Forse non mi vedeva perché giocavo nel Torino e lui era della Juve. Non nascondo che mi sono lasciato alle spalle un periodo poco positivo. Ora mi rimetto alle decisioni del club ma lo ripeto: non mi piace lasciare le cose a metà».

VOGLIA DI RISCATTO – Bianchi ha le idee chiare sul cammino da proseguire: «Il posto da titolare me lo sto sudando. Non mi piace sentirmi un perdente. So che posso dare di più per questa maglia. Ero sicuro che mi sarei tolto delle soddisfazioni, ho sempre lavorato al massimo. Ho vissuto una prima parte di stagione particolare a causa dei problemi fisici. Ringrazio Ballardini perché mi ha sempre dato grande fiducia. Io lavoro sempre al massimo, ho avuto questo problema fisico che mi ha condizionato. Dovesse tornare Gilardino ben venga, ci sarebbe sicuramente di aiuto».