Roma e Juve, dall’Olimpico al Camp Nou con lo stesso e ‘solito’ difetto!

© foto www.imagephotoagency.it

Notti di Champions League per Juventus e Roma. I due club hanno affrontato Barça e Atletico. Entrambe hanno mostrato lo stesso difetto

La sfida tra Italia e Spagna si è conclusa, come spesso è accaduto negli ultimi anni, con un bilancio positivo per gli iberici. Non stiamo parlando della vittoria della Spagna che ha surclassato l’Italia di Ventura ma del doppio confronto Italia-Spagna in Champions League. La Juventus è scesa in campo a Barcellona, al Camp Nou, incassando 3 gol e tornando a casa con le ossa rotte; la Roma ha affrontato all’Olimpico l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, trovando un punto che secondo molti sta stretto ai Colchoneros. Dall’Olimpico al Camp Nou, le due italiane hanno mostrato lo stesso difetto: sono durate solo un tempo!

La Roma di Di Francesco ha mostrato di avere un chiaro problema dal punto di vista fisico perché non è la prima volta che i giallorossi dimostrano di non reggere i 90 minuti in questo avvio (vedi gara con l’Inter). Dietro al ko tecnico della Juventus potrebbe non celarsi un problema di tenuta fisica ma di tenuta mentale (la sindrome di Cardiff?). Entrambe le squadre, dopo un buon primo tempo, sono crollate nella ripresa, finendo in balia degli avversari. Il Barcellona, dopo il gol nel finale del primo tempo, ne ha approfittato trovando il 2 e il 3 a 0 mentre l’Atletico, nonostante diverse occasioni, non è riuscito a sfondare il muro eretto da San Alisson che ha parato di tutto. Urge trovare una soluzione. Per entrambe.