Juventus vittima preferita di Ronaldo: è l’italiana a cui ha fatto più gol

cristiano ronaldo juventus-real madrid
© foto www.imagephotoagency.it

La vittima italiana preferita da Cristiano Ronaldo è bianconera: numeri non positivi prima di Juventus-Real Madrid di Champions League

Cristiano Ronaldo ha iniziato a bazzicare i campi da gioco europei quattordici anni fa e, da allora, ha incontrato spesso le italiane con le maglie di Manchester United o Real Madrid. Fino al 2013 il suo ruolino di marcia contro le squadre di Serie A non si rispecchiava nei suoi numeri da fenomeno, basti pensare che aveva segnato “solamente” cinque gol in sette stagioni in Champions League; dal 2013 a oggi, Ronaldo è diventato ancor di più una macchina da gol e anche le italiane sono state subissate di reti dal portoghese. Nelle ultime nove partite, spalmate in quattro stagioni, Ronaldo ha bucato nove volte le porte italiane, rimanendo a secco solamente l’anno scorso negli ottavi di finale. Nel doppio 3-1 al Napoli, Ronaldo non ha mai segnato e questo rende gli azzurri l’unica squadra di Serie A – assieme all‘Inter, stagione 2008-09 – a non aver mai preso gol da CR7 nelle coppe europee.

I numeri di Cristiano Ronaldo con le italiane

I precedenti con la Juventus sono particolari, perché Ronaldo l’ha incontrata cinque volte negli ultimi quattro anni e l’ha sempre perforata. Nel 2013-14 nella fase a gruppi segnò due reti nel 2-1 del Bernabeu e un gol nel pareggio al ritorno. L’anno successivo andò peggio al suo Real Madrid, che venne eliminato in semifinale dai bianconeri: a Torino fu 1-2, il pari per 1-1 di Madrid non servì ai blancos per passare; in quel caso entrambe le reti furono siglate dal lusitano. L’ultimo confronto è quello più recente, perché risale alla finale di Cardiff, una partita non felicissima per gli juventini. In quel match Ronaldo siglò una doppietta per il 4-1 finale. Per ora è sempre andato a segno contro la Juventus in Champions League, ma ha timbrato il cartellino in passato anche contro Milan e Roma. Cinque gol alla Roma, due al Milan, sette alla Juventus: i bianconeri sono la sua vittima preferita, tra le italiane.