Gattuso prima del Bologna: «I giocatori hanno pianto dopo Atene. Higuain deve dare di più»

Gattuso prima del Bologna: «I giocatori hanno pianto dopo Atene. Higuain deve dare di più»
© foto www.imagephotoagency.it

Rino Gattuso, allenatore del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Milan. Ecco le sue dichiarazioni

Insolita vigilia di campionato in questo lunedì nevoso in gran parte dell’Italia. Rino Gattuso, allenatore del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Milan, sfida in programma domani sera al Dall’Ara. Queste le sue parole: «Domani voglio vedere la stessa prestazione fatta ad Atene, senza però gli errori dei singoli. Abbiamo regalato una partita, dormendo completamente in certi episodi. Ci sono stati degli errori arbitrali ma non possiamo e non dobbiamo attaccarci a questo. La qualificazione in Europa League l’abbiamo persa prima, non dovevamo arrivare all’ultima giornata in queste condizioni, questa però deve essere una cicatrice per farci ricordare gli errori fatti. Ora dobbiamo pensare al Bologna, dobbiamo rimanere sul pezzo perché quando non abbiamo veemenza e rabbia poi non raccogliamo risultati».

Ancora Gattuso: «Non ho dubbi sulla professionalità di questi ragazzi e del gruppo. Meritano rispetto, anche se qualcuno di voi già li sta impacchettando per bene. Tanti di loro erano in lacrime ed è bello vedere questi valori che nel calcio moderno stanno quasi scomparendo, vuol dire che questo gruppo c’è. Ora però dobbiamo crescere, tutti insieme. Higuain? Gli ho parlato. Lui ha tutto il nostro supporto ma ora deve cominciare a darci qualcosa in più. Non parlo dei gol, deve incitare i compagni, deve guidarli, deve essere concentrato al 100% e fare tutto con gli occhi avvelenati. Inzaghi? Entrambi ci giochiamo molto, fa parte del lavoro, ma l’affetto, il rispetto e l’amicizia rimarranno per sempre».