Godin: «Vengo a Cagliari con umiltà e voglia di imparare»

godin cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Diego Godin ha parlato ai microfoni ufficiali del Cagliari, rilasciando le sue prime parole da giocatore rossoblù

Diego Godin ha parlato ai microfoni ufficiali del Cagliari. Queste le parole del difensore rossoblù.

CAGLIARI – «Sono molto contento di essere qua e indossare questa maglia non vedo l’ora di partire. Ma vengo con umiltà, con voglia di imparare e dare il mio contributo anche perché il presidente ha fatto un grosso sforzo per portarmi a Cagliari»

CITTÀ – «Sono contento di essere nella città in cui è nata e cresciuta mia moglie Sofia – ha spiegato Godin – siamo uruguaiani, ma voglio vedere e vivere questa città di cui mi hanno tanto parlato. Anche i genitori di Sofia, mio suocero ha giocato col Cagliari, sono contenti di questa scelta. È un posto dove si può stare bene, vivere felici dopo l’allenamento».

TRADIZIONE – «Anche la tradizione mi ha aiutato a prendere questa decisione con tanti giocatori uruguaiani che hanno giocato qui, anche l’allenatore della nazionale Tabarez è stato qui. Si è creato un avvicinamento speciale tra Uruguay e Cagliari».

OBIETTIVO«Voglio giocare il Mondiale fra due anni con la Nazionale – ha spiegato – sto bene, mi sento in forma».