Non sparate su Gonzalo Higuain!

© foto www.imagephotoagency.it

Piovono critiche su Gonzalo Higuain dopo la partita tra Juventus e Tottenham: l’attaccante segna e porta avanti i suoi, ma quel rigore pesa. Criticarlo, però, è una mancanza di onestà intellettuale

Higuain ha sbagliato un rigore. Higuain ha sbagliato un gol fatto. Higuain sparisce nei momenti decisivi, non gioca con la squadra, è lento, è fuori forma. Basta fare un giro sui social e si leggono migliaia di frasi del genere. Il calcio è uno sport che vive di emozioni istantanee e quindi il penalty calciato sulla traversa alla fine del primo tempo di Juventus-Tottenham rimane nell’ottica di molti tifosi (e purtroppo di molti media) come la cartolina della partita di Higuain. Poco importa se ha retto un attacco quasi da solo e se qualche minuto prima aveva segnato una doppietta. Il popolo ha deciso, la colpa è di Higuain.

E invece no, non è giusto. Gonzalo Higuain ha i suoi limiti e la storia dice che, quando il gioco si fa duro, lui inizia a giocare male. Non lo si può accusare di “braccino” anche per quanto ha fatto in Juventus-Tottenham, affermarlo sarebbe sbagliato e, per certi versi, privo di onestà intellettuale. Anzi, Higuain è stato il migliore in campo della Juventus e non può essere un rigore calciato sulla traversa a cambiare i giudizi su un calciatore e scagliargli addosso la croce. Con Higuain è successo troppe volte e adesso, francamente, è un grosso errore attribuirgli qualsiasi tipo di colpa.

Si dirà che con quel rigore la Juve sarebbe andata sul 3-1, ma nel gioco dei se e dei ma si potrebbe aggiungere che senza Higuain i primi due gol non sarebbero arrivati. Se si analizzasse tutto con lucidità, senza per forza trovare una scusa o un colpevole, magari si potrebbe togliere il fardello di responsabilità dalle spalle di un attaccante che, mai come in questa stagione alla Juventus, ha iniziato a giocare per il gruppo. Emblematico il secondo tempo, quando ha lottato da solo contro i quattro difensori del Tottenham. Se c’è qualcuno che ha voglia di prendersela e sparare giudizi su Higuain, faccia pure, sappiamo già che lo ritroveremo a elogiare il Pipita alla prossima tripletta.