La confessione di papà Zaniolo: «Nicolò era a un passo dalla Juve»

La confessione di papà Zaniolo: «Nicolò era a un passo dalla Juve»
© foto www.imagephotoagency.it

Igor Zaniolo, ex attaccante e padre della rivelazione della Roma Nicolò, svela i retroscena di mercato passati del figlio: prima dell’acquisto da parte dell’Inter, c’era la Juve

Di Nicolò Zaniolo, il centrocampista classe 1999 che quest’anno alla Roma si sta mettendo in mostra a suon di buone prestazioni (che gli sono valse anche una convocazione in Nazionale), si è detto tanto. A parlare nei giorni scorsi era stata la madre del ragazzo (leggi anche: LA MADRE DI ZANIOLO SVELA I SEGRETI DI SUOI FIGLIO), mentre oggi è stato il padre, Igor Zaniolo, ex attaccante della Virtus Entella (dove è cresciuto anche Nicolò) e di tante squadre di Serie B e C. Per il centrocampista, acquistato in estate dalla Roma nell’affare che ha portato Radja Nainggolan all’Inter, ben prima dei nerazzurri si era palesata qualche anno fa un’offerta della Juventus (la sua squadra del cuore), ha raccontato Igor, svelando così gli ultimi retroscena della carriera di Nicolò.

«Non tutti sanno che Nicolò è stato ad un passo dalla Juventus. Lo avevano seguito per tutta la stagione insieme al Colonia e al Villarreal che hanno poi presentato delle offerte, rifiutate dall’Entella – le parole di Zaniolo senior a Il Messaggero . L’affare con i bianconeri era ormai in dirittura d’arrivo. All’improvviso però è arrivata l’Inter che ha sbaragliato la concorrenza offrendo 1,8 milioni che con i bonus arrivavano a 3,5». A completare la finora ottima esperienza in Serie A del figlio, il gol contro il Sassuolo in pallonetto di un paio di settimane fa: «Quando l’ho visto dopo la gara gli ho chiesto come avesse fatto, se non fosse più semplice tirare in diagonale sul secondo palo. Nicolò mi ha guardato e mi ha detto: “Perché, cosa ho fatto papà?”. Assicuro che non lo ha detto per ‘tirarsela’ o fare il finto modesto. È proprio la sua forza, quella sfrontatezza in campo che non lo fa sembrare un diciannovenne». Per Zaniolo il 2019 sarà l’anno della svolta?