Koulibaly, l’avvocato spiega: «Kalidou sarà ascoltato dal Giudice»

Koulibaly, l’avvocato spiega: «Kalidou sarà ascoltato dal Giudice»
© foto www.imagephotoagency.it

L’avvocato Grassani ha parlato del ricorso del Napoli per la squalifica di Koulibaly. Anche il giocatore presente all’udienza

Kalidou Koulibaly sarà presente all’udienza per il ricorso presentato dal Napoli in merito alle 2 giornate di squalifica inflitte al difensore senegalese, dopo l’espulsione rimediata a San Siro contro l’Inter. Dopo aver incassato insulti razzisti, KK ha reagito con un applauso al cartellino giallo sventolatogli da Mazzoleni che gli ha mostrato il secondo giallo e quindi il rosso. Il Napoli ha presentato ricorso e come riferito dall’avvocato Grassani, anche Kalidou sarà presente di fronte al giudice: «Si tratta di una vicenda fuori dall’ordinario, ecco perché ci sarà anche Koulibaly davanti al giudice. Il ragazzo vuole far capire come si è sentito durante tutta la gara e perché ha reagito in quel modo, un modo non da Kalidou».

Dunque l’avvocato Grassani conferma la presenza del giocatore. Prosegue il racconto del legale del Napoli a Radio Marte: «Ci aspettiamo una convocazione tra domani e dopodomani per giovedì o venerdì e tenteremo di cancellare la squalifica per il comportamento irrispettoso del calciatore avuto nei confronti dell’arbitro con quell’applauso dopo l’estrazione del giallo. Caso Muntari? In quel caso dissero che l’arbitro non aveva colto lo stato d’animo del giocatore e chiederemo alla corte se Mazzoleni ha percepito che Koulibaly non stava protestando per il giallo, ma per quei cori che lo stavano perseguitando dall’inizio. Secondo noi non è accaduto tutto questo. La genesi poi dei due casi è diversa perché in quel caso Muntari abbandonò il campo e venne espulso, in questo caso Kalidou ha applaudito e poi è stato espulso, ma la causa scatenante è la stessa».