L’ammissione di Monchi: «Se ho sbagliato, è solo colpa mia»

L’ammissione di Monchi: «Se ho sbagliato, è solo colpa mia»
© foto www.imagephotoagency.it

Il d. s. della Roma Monchi, intervistato da Sky Sport, ha parlato dei possibili interventi sul mercato di gennaio e delle scelte compiute in estate

Il mercato di gennaio non sarà, almeno per la Roma, il viatico per una nuova rivoluzione dopo quella già accennata in estate. Nonostante una prima metà di stagione non propriamente confortante, il direttore sportivo giallorosso Monchi, intervistato ieri da Sky Sport, ha negato la possibilità di mutamenti significativi in rosa nel prossimo mese: «In estate qualcosa magari ho sbagliato e tutti si aspettano che prenda tre o quattro giocatori importanti, invece per me il mercato di gennaio è solo per fare piccoli cambiamenti – le parole del dirigente spagnolo – . Quando a gennaio si fa tanto, vuol dire che in estate si è sbagliato tutto. I tifosi hanno ragione: quando si tifa una grande squadra come la Roma, è normale voler vincere e io so che il tempo nel calcio a volte non arriva mai, però sono convinto di aver ragione».

Spiegando ancora le dinamiche che hanno portato a scegliere di cambiare parecchio in estate, Monchi ha raccontato: «Lo scorso hanno abbiamo raggiunto ottimi risultati, ma quest’anno è presto per dire come finirà: siamo ancora in lotta su tutti i fronti. I bilanci si faranno a fine stagione, ma qualcosa posso aver sbagliato. Se così fosse, avrei sbagliato soltanto io. Il presidente James Pallotta me l’ha già detto: “Questa è la tua squadra, questa è la tua Roma”».