Montella teme l’Atalanta: «Peggior avversario ma credo nell’impresa»

Montella teme l’Atalanta: «Peggior avversario ma credo nell’impresa»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, alla vigilia della semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta

Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match tra Fiorentina e Atalanta, semifinale di ritorno di Coppa Italia in programma domani. Ecco le parole del tecnico: «L’Atalanta sta vivendo un grande momento e sta esprimendo un gran calcio. Loro hanno il piccolo vantaggio del risultato dell’andata, ma io ci credo. Dobbiamo dare il 100%, possiamo fare risultato e dobbiamo prepararla e giocarla al massimo. Con la Juve abbiamo fatto bene, la squadra ha mostrato grande spirito, grande voglia, dobbiamo però concretizzare di più. Bisogna fare risultato per avvicinarci alla gente, lo vedo e lo sento in città, vorrei giocare con la forza che riescono a trasmettermi in questi giorni».

Prosegue Vincenzo Montella: «Vidi la gara dell’andata ma con l’occhio del tifoso e quella sfida per me fu esaltante. ‘Atalanta è una squadra che gioca, ma concede e quella partita ha detto che ce la possiamo giocare. Duello Chiesa-Ilicic? Non è una sfida solo tra loro due, la partita si fioca da gruppo. L’Atalanta è forse il peggiore che ci potesse capitare per come stanno psicologicamente e fisicamente ma questo deve essere per noi uno stimolo. Infortunati? Stanno tutti bene, sono tutti recuperati. Mancherà solo Pjaca che ancora non ho visto. La finale persa con il Napoli nel 2014? Quella fu una bruttissima gara perché avevamo grandi aspettativi ma gli episodi prima della sfida rovinarono la gara. Sarebbe però importante vincere e portare un trofeo a Firenze».