Nacional, Recoba: “Sono ancora un giocatore vero”

© foto www.imagephotoagency.it

Álvaro Recoba ha condotto il Nacional de Montevideo alla vittoria del campionato, con una serie di prestazioni di primo livello ed anche un gol di pregievole fattura nella gara finale del campionato. L’attaccante della “Celeste” mancino ex Inter e Venezia ha parlato della sua stagione con grande orgoglio: È stato per me un anno di grande allegria, tutti mi hanno fornito grande affetto e sostegno. Credo di non aver mai vissuto nel calcio un anno come questo. Non sono tornato per smentire le critiche della stampa e della gente, sono tornato conscio del fatto che potevo dare un contributo importante. Quando ci sono critiche non sei felice, come quando vieni escluso dalla nazionale, anche se ora alla mia età questo cose mi scalfiscono meno. Gli elogi poi invece ti danno grande energia. Per me è stato il mio anno migliore, lo dico anche senza modestia, perché sono tornato con l’idea di vincere e ci sono riuscito, marcando in gare fondamentali, ma è stata la squadra per intero ad essere incredibile. Abbiamo reso felici i nostri tifosi. Il mio futuro? Ancora mi vedo come giocatore di calcio, sicuramente un giorno dovrò smettere, ma il calcio mi ha dato tantissimo ed ora la mia stima è nuovamente alta ed ho obiettivi da portare a termine. Alcuni mi hanno detto di ritirarmi prima, ma io volevo tornare ad essere campione, solamente da tale mi potrei ritirare. Quello che abbiamo fatto quest’anno non sarà possibile ripeterlo probabilmente, ma la fiducia è alta e ci porremo ora nuovi obiettivi per mantenere alto l’entusiasmo”.