Nasce Giorgio Chinaglia, bomber della Lazio – 24 gennaio 1947 – VIDEO

Il 24 gennaio 1947 nasce a Carrara Giorgio Chinaglia, storico bomber della Lazio campione d’Italia 1973-74

Il 24 gennaio 1947 nasce a Carrara uno dei giocatori più rappresentativi della S.S. Lazio, Giorgio Chinaglia. Si trasferisce a Cardiff all’età di 9 anni. È proprio in Galles che muove i primi passi nel calcio giovanile, vestendo la maglia dello Swansea City dopo aver rifiutato quella del Cardiff City. Proprio allo Swansea verrà soprannominato Long John. Nel 1964 esordisce anche in prima squadra, ma la sua esperienza nel paese britannico si rivela insoddisfacente a causa del poco spazio che gli viene riservato tra i titolari. Per favorire la carriera del giovane, la famiglia decide di tornare in Italia, dove viene ingaggiato nel 1966 dalla Massese in Serie C. Seguiranno due stagioni all’Internapoli, dove collezionerà 66 presenze e 24 reti, attirando l’attenzione della Lazio.

L’esplosione alla Lazio di Giorgio Chinaglia

I biancocelesti non vivono un grande periodo e nel 1971 la squadra retrocede in Serie B. Sarà tuttavia proprio nel campionato cadetto che il giovane Giorgio Chinaglia troverà la giusta continuità, vincendo la classifica cannonieri e riportando i capitolini del tecnico Maestrelli in Serie A con 21 gol stagionali. Nella stagione 1972-73 la Lazio neopromossa è squadra rivelazione del campionato e arriva a sfiorare addirittura il tricolore, perso all’ultima giornata a causa della sconfitta contro il Napoli a vantaggio della Juventus, uscita trionfante dal confronto con la Roma. Chinaglia è comunque grande protagonista dell’ascesa della Lazio, che nella stagione 1973-74 riesce laddove l’anno prima aveva fallito, conquistando il suo primo storico Scudetto. Chinaglia è assoluto trascinatore della squadra con ben 24 reti stagionali e regala il titolo ai biancocelesti realizzando alla penultima giornata, il 12 maggio 1974, il rigore decisivo nel match contro il Foggia vinto per 1-0.

Il trasferimento negli Stati Uniti

Nel 1976, dopo sette anni trascorsi nella capitale con 209 presenze e 98 reti complessive, Giorgio Chinaglia si trasferisce ai New York Cosmos negli Stati Uniti. L’origine della sua scelta il grande successo mediatico avuto durante un match amichevole contro la nazionale polacca disputato con la maglia degli Hartford Bicentennials. Nella sua nuova avventura affiancherà due autentiche leggende del calcio come Pelé e Beckenbauer. Rimarrà ai Cosmos per altri sette anni, totalizzando 234 presenze e 231 reti complessive. Uno score che lo rende il giocatore italiano con la miglior media reti nelle partite disputate tra la Serie A e il campionato americano.

Vestirà la maglia della Nazionale Italiana nei primi Anni ’70, bagnando l’esordio con un gol nell’amichevole contro la Bulgaria del 21 giugno 1972 a Sofia. Per lui saranno comunque solo 14 le presenze con gli azzurri.

Il suo immenso amore per la Lazio lo porta infine nel 1983 a diventarne anche il presidente. La sua avventura, però, si conclude dopo soli tre anni a causa di alcuni gravi problemi societari. Ritiratosi a vita privata negli Stati Uniti, Giorgio Chinaglia si è spento a Naples, in Florida, il 1° aprile 2012 e la salma, trasferita a Roma, riposa presso il Cimitero Flaminio accanto al suo allenatore Tommaso Maestrelli.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.