L’Olanda batte l’Urss ed è campione d’Europa – 25 giugno 1988 – VIDEO

[video_cn

Il 25 giugno 1988 l’Olanda si impone per 2-0 in finale contro l’Urss grazie al gol di Gullit e alla rete capolavoro di Marco Van Basten

In letteratura esiste la struttura di un brano, di una poesia o di un racconto chiamata ring composition. Si tratta di una forma di scrittura in cui il finale dell’opera riprende l’inizio della stessa. Ecco anche i Campionati Europei del 1988 possono essere considerati una ring composition, in quanto iniziano come finiscono con una sfida tra Urss e Olanda. Infatti la finale si disputa proprio tra queste due squadre, una sorta di rivincita dopo che i sovietici si erano imposti per 1-0 nella fase a gironi.

Il calcio però, si sa, non è una scienza esatta e ogni partita fa storia a sé. Pertanto è possibile che il 25 giugno 1988 gli orange riescano a riscrivere la storia con una prestazione inaspettata e ad imporsi per 2-0 nella partita più importante del torneo.

L’inizio di partita è folgorante e gli uomini di Rinus Michels vogliono mettere subito le cose in chiaro. Dopo solo 2′ minuti di gioco infatti la gara è già sbloccata. Koeman raccoglie al limite una palla respinta dalla difesa e la rigioca dentro per la testa di Van Basten, sponda per l’inserimento dell’accorrente Gullit che porta coì in vantaggio i suoi compagni. Dopo l’1-0 immediato la sfida si spegne di colpo e non succede più nulla di rilevante.

Almeno fino al 54′ quando Marco Van Basten decide di illuminare la serata con un capolavoro dei suoi. Il cigno di Utrecht controlla il pallone in una zona piuttosto defilata dell’area di rigore, e quando tutti si aspettavano il cross fa partire un tiro carico d’effetto che si insacca sul secondo palo e chiude la partita. Nel finale infatti l’Urss fallisce anche un calcio di rigore e dunque l’Olanda si laurea campione d’Europa.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.