Paquetà-Milan, il retroscena: tra percentuali e clausole, ecco quanto è stato pagato

Paquetà-Milan, il retroscena: tra percentuali e clausole, ecco quanto è stato pagato
© foto Twitter

Il Milan ha presentato Lucas Paquetà. Il brasiliano è costato tanto ai rossoneri: ecco il prezzo pagato dal Milan tra percentuali e clausole

Lucas Paquetà è il primo colpo del mercato di gennaio del Milan. Leonardo ha anticipato la concorrenza, chiudendo per l’acquisto del giocatore brasiliano già a ottobre. Il calciatore è arrivato in Italia a dicembre, al termine del campionato brasiliano, ed è stato presentato ieri alla stampa. Secondo La Gazzetta dello Sport, il Milan ha investito circa 40 milioni di euro (35 più 5 di bonus pagabili in 4 anni) per strappare il giocatore a una folta concorrenza (c’era anche il Real Madrid). Una facilitazione preziosa per i bilanci rossoneri, visti i riflettori dell’Uefa e del Fair Play finanziario.

Ora spuntano retroscena interessanti: nel caso in cui il brasiliano cambiasse maglia, al suo entourage verrebbe riconosciuto quasi il 25% della cifra incassata (una percentuale tra il 20 e il 25 per cento sull’eventuale futura rivendita, oltre una certa soglia la percentuale si abbassa), una prassi nel mercato sudamericano, lì le norme prevedono che ai calciatori vada una fetta degli introiti per i cambi di maglia. Il Milan è titolare a tutti gli effetti del 100 per cento del cartellino del nazionale brasiliano, ma è altrettanto chiaro che i vertici rossoneri contano di eliminare prima o poi quella clausola e proveranno a trovare un’intesa con l’entourage del ragazzo.