Milan, per Piatek la chiave è Calhanoglu

Milan, per Piatek la chiave è Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan cerca l’ultimo affondo per Piatek: per arrivare alla cifra richiesta dal Genoa per l’attaccante i rossoneri trattano anche la cessione in Germania di Calhanoglu

Il piano è stabilito e procede passo dopo passo: il Milan per arrivare nel corso di questa sessione di mercato a Krzysztof Piatek dovrà mettere in cascina un po’ di fieno. I rossoneri proveranno a stringere, già dopo la finale di Supercoppa Italiana di questa sera, per l’attaccante del Genoa: la cifra stabilita dai rossoblu (circa 45 milioni di euro) è solo teoricamente al di fuori della portata dei rossoneri (causa paletti imposti dal Fair Play Finanziario UEFA). Nella testa di Leonardo e del resto della dirigenza milanista in verità per arrivare al polacco basterà compiere un paio di mosse. La prima, già ventilata, riguarda l’addio a Gonzalo Higuain, di ritorno alla Juventus (da cui è in prestito), per essere poi girato al Chelsea, come da richiesta del giocatore stesso.

Già facendo a meno di Higuain, il Milan risparmierebbe oltre a una parte dei 10 milioni di euro netti l’anno dell’ingaggio, anche i 36 milioni stabiliti per il riscatto. Non è ovviamente sufficiente: per mettere insieme la cifra richiesta per Piatek serviranno altri denari. La mossa decisiva allora dovrebbe essere quella della cessione di Hakan Calhanoglu: per il fantasista c’è una richiesta da diversi mesi ormai del RB Lipsia, che recentemente avrebbe alzato la propria offerta addirittura a 22 milioni di euro. Gennaro Gattuso sarebbe contrario alla vendita del turco, ma Leonardo sa che per prendere subito Piatek e a titolo definitivo (così come ha esplicitamente richiesto il Genoa), c’è solo tale possibilità.