Rilancio West Ham per Piatek: Preziosi dice di no, ora c’è solo il Milan

Rilancio West Ham per Piatek: Preziosi dice di no, ora c’è solo il Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Rifiuto di Preziosi all’ultimo rilancio da 45 milioni del West Ham per Piatek: accordo di massima ormai raggiunto per l’attaccante tra il Genoa ed il Milan

Oggi dovrebbe essere il giorno di Gonzalo Higuain al Chelsea e, contestualmente, dovrebbe essere anche quello giusto per definire ufficialmente il passaggio di Krzysztof Piatek al Milan. Ci sarebbe già l’accordo di massima tra i rossoneri ed i rossoblu sulla base di una prestito oneroso con obbligo (pare l’ipotesi più probabile) di riscatto per l’attaccante polacco e, cosa ancora più importante, ci sarebbe la parola di Enrico Preziosi che, tra una smentita e l’altra, nelle ultime ore ha in realtà definito con il direttore sportivo milanista Leonardo (rimasto in Italia mentre tutto il resto della dirigenza era a Gedda per la finale di Supercoppa Italiana con la Juventus) i dettagli di un’operazione complessa e non priva di rischi, almeno per il Milan.

Proprio ieri infatti sarebbe arrivato in extremis un rilancio da per del West Ham per Piatek: il club londinese, che nei giorni scorsi aveva offerto 35 milioni di euro (rifiutati) per l’attaccante, ieri si era fatto nuovamente sotto con un’offerta finale da 45 milioni di euro, esattamente la cifra concordata cioè dal Genoa col Milan. Preziosi avrebbe nuovamente detto di no agli inglesi a dimostrazione ulteriore, laddove ce ne fosse bisogno, dell’accordo ormai raggiunto con Leonardo: tutto fatto.