Prandelli su Samp-Genoa: «È il derby d’Italia. A loro toglierei Quagliarella»

Prandelli su Samp-Genoa: «È il derby d’Italia. A loro toglierei Quagliarella»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Cesare Prandelli, tecnico del Genoa, alla vigilia del derby contro la Sampdoria. Ecco le sue dichiarazioni

Parola a Cesare Prandelli. Il tecnico del Genoa ha parlato in conferenza stampa dicendo la sua sul derby della Lanterna contro la Sampdoria: «Il derby è una partita che chiunque vorrebbe giocare. E’ una gara che trasmette sensazioni forti ma anche momenti forti. Sono felice di poter provare delle emozioni simili, viviamo per questo e siamo pronti. Questo è il derby d’Italia, è un derby molto particolare perché c’è contrasto ma anche familiarità. Ho trovato tante famiglie in cui marito o moglie erano in contrasto sportivo ma gli affetti sono sempre gli stessi. E’ una gara nella gara. Noi dobbiamo essere bravi a rimanere in partita. Loro hanno obiettivi diversi dai nostri ma il loro progetto è partito molto prima. Dobbiamo contrastare la loro idea di lavoro e attaccare spesso loro linea difensiva».

Prosegue Cesare Prandelli: «Lo stadio può influire molto. Marassi è uno stadio che ti può dare molto di più rispetto ad altri stadi ma ti può anche togliere perché bisogna tirare fuori gli attributi nei momenti di difficoltà. Chi scende in campo deve sapere cosa fare e non fare. La Samp è una grande squadra e il nostro risultato passerà dalla nostra prestazione. L’orario della gara? Fa un po’ effetto perché siamo abituati a giocare sabato sera, lunedì, la si poteva giocare a qualsiasi ora. Chi toglierei alla Samp? Quagliarella. Giampaolo? E’ un maestro di calcio, è un piacere ritrovarlo. A cosa rinuncerei in caso di vittoria? Spero di pensarci durante la sfida e magari alla fine».