Roma, che fare con gli esuberi? Chi dovrà cercare di piazzare Petrachi

Roma, che fare con gli esuberi? Chi dovrà cercare di piazzare Petrachi
© foto www.imagephotoagency.it

Petrachi, una volta ufficializzato dalla Roma, dovrà fare delle cessioni entro fine giugno. Chi proverà a piazzare il direttore sportivo?

Il 30 giugno incombe, e la Roma ha certamente la necessità di dover fare delle cessioni per addolcire il bilancio, già piuttosto in rosso. Sarà compito di Gianluca Petrachi cercare di non intaccare l’ossatura della rosa e magari smistare giocatori di secondo profilo. Cosa che proverà a fare per mantenere in squadra gente come Manolas, Zaniolo, Pellegrini e Under. Potrà tentare di attingere dai tanti giocatori in prestito, ma al contempo la volontà è di salutare i calciatori che non rientrano nel progetto tecnico.

Oltre che per fare cassa, in club di Trigoria ha l’intenzione di alleggerire il monte ingaggi. L’affare Dzeko-Inter ne è la testimonianza: la dirigenza non ha l’intento di tenere in squadra giocatori con un certo stipendio. Per tale ragiona si proverà a piazzare Javier Pastore, che non ha saputo brillare in quest’annata da poco conclusa. Stesso discorso per Perotti, su cui si stanno facendo delle valutazioni, più che altro per la condizione fisica. Per Olsen si andrà ad ascoltare il miglior offerente, cosa non da escludere anche per Fazio. Poi, una volta compiute le cessioni entro il 30 giugno, ci sarà spazio per le entrate. Che siano oculate, perché la Roma non può più permettersi di sbagliare mercato.