Roma, la meglio gioventù: 7 Under-23 contro il Torino. E quel centrocampo azzurro…

Roma, la meglio gioventù: 7 Under-23 contro il Torino. E quel centrocampo azzurro…
© foto www.imagephotoagency.it

La Roma si conferma squadra giovane e densa di talenti. Nel match di Serie A contro il Torino ha schierato ben 7 giocatori sotto i 23 anni

Il rodaggio è stato più lungo del previsto, ma adesso finalmente il peggio sembra passato per la Roma. Certo, molte cose sono ancora da rivedere, specialmente in un reparto difensivo che prende ancora troppi gol. I miglioramenti, però, sono evidenti.

La sensazione è che dopo il K.O. contro la Juventus la squadra di Di Francesco sia rinata all’insegna dei giovani che tanto hanno fatto discutere fino a poco tempo fa. La rosa giallorossa è tra le più verdi della Serie A e annovera giocatori capaci di competere anche con i calciatori più esperti. L’ultima dimostrazione è arrivata nel match casalingo contro il Torino alla ripresa del campionato.

Per l’occasione, Di Francesco ha schierato ben 7 giocatori di età uguale o inferiore ai 23 anni. Tra questi, alcuni sono titolari quasi inamovibili, altri lo stanno diventando. Rick Karsdorp ha risposto presente quando chiamato per sostituire l’influenzato Florenzi. Cengiz Under, pur essendo costretto a lasciare il campo dopo soli 6′, è ormai uno dei punti di riferimento dell’attacco giallorosso assieme a Justin Kluivert, mentre Patrik Schick sta tornando gradualmente a dei livelli interessanti.

Ma è soprattutto a centrocampo che si possono osservare gli innesti più importanti: il trio azzurro composto da Bryan Cristante, Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo sta stupendo tutta Italia per la qualità del gioco espresso. La chiave della Roma sta tutta qui e potrebbe in futuro rappresentare una risorsa fondamentale per la Nazionale di Mancini, bisognosa ora più che mai di talenti capaci di spaccare le partite con giocate di qualità. Siano esse colpi di tacco da un derby capitolino o deliziosi cucchiai di matrice tottiana.