Roma, Ranieri e l’investitura di Schick: «È un grandissimo, esploderà»

Roma, Ranieri e l’investitura di Schick: «È un grandissimo, esploderà»
© foto www.imagephotoagency.it

Patrik Schick ha disputato un altro anno senza guizzi, condito solo da tre gol. Ranieri però punta su di lui: «È un grandissimo giocatore»

Un altro anno anonimo. Un altro anno senza incidere. Patrik Schick non ci riesce proprio, con la maglia della Roma. Prima con Di Francesco, poi con Ranieri, è stato incapace di tirar fuori quell’ardore utile a fargli fare il salto di qualità, ammesso che l’abbia realmente in corpo. In tal modo è rimasto ancora una volta all’ombra di Dzeko, regalando soltanto qualche sporadica apparizione e qualche ancor più sporadico gol.

La stima su di lui, in società, è sempre stata viva. Forse in maniera obbligata, considerato il grosso investimento fatto ormai quasi due anni fa. Non ancora ripagato. Ma siccome la speranza è l’ultima a morire, è probabile che si continui a puntare su di lui. Ranieri non ha fatto altro che elogiarlo sin dalla sua prima conferenza stampa. Oggi, nell’ultima, ha solo ribadito l’idea iniziale: «Sono convinto che Schick sia un grandissimo giocatore, e gliel’ho detto, ma ci sono alcuni che esplodono a 19 anni ed altri no. Lui è un ragazzo di grande qualità. Spero che possa rimanere e far vedere che non mi ero sbagliato». Parola di un allenatore che di calcio ne capisce parecchio.