Roma, vertice a Boston fra Pallotta e Monchi: definite le strategie future

Roma, vertice a Boston fra Pallotta e Monchi: definite le strategie future
© foto www.imagephotoagency.it

Vertice a Boston fra Pallotta e Monchi: il patron, deluoso dai risultati deludenti in campionato, si è dimostrato insolitamente silenzioso.

La situazione è molto delicata in casa Roma a tre giorni dal big match di Serie A contro la Juventus. Il Direttore sportivo Monchi è volato negli Stati Uniti per incontrare il presidente giallorosso James Pallotta e definire le strategie future della società. Vertice a Boston fra Pallotta e Monchi: ebbene, secondo quanto riporta “Il Corriere dello Sport”, il dirigente ha trovato un patron molto deluso e arrabbiato per i risultati deludenti della squadra e stranamente silenzioso rispetto ai suoi standard.

Pallotta e Monchi, secondo “Sky Sport”, avrebbero confermato la fiducia a tempo al tecnico Eusebio Di Francesco e definito comunque la strategia del club capitolino sul calciomercato di gennaio. La linea sarà sempre la solita: prima vendere, poi, eventualmente, comprare. In tal senso, secondo quanto riporta “Sky”, potrebbero arrivare un difensore centrale (c’è Marcano in uscita) e un centrocampista (Coric è destinato al prestito dopo esser stato poco utilizzato), e se Schick sarà ceduto, eventualmente un attaccante. Gennaio, insomma, difficilmente porterà rivoluzioni: si punterà a recuperare gli infortunati (De Rossi e Dzeko su tutti) e ci si augura che la squadra cambi marcia e cresca sotto il profilo della concentrazione nel corso della partita.

ROMA, VIA SCHICK: È CACCIA AL VICE DZEKO