Sassuolo, Carnevali: «Speriamo di arrivare in tempi brevi in Europa League»

carnevali
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di Radio24 nella trasmissione Tutti Convocati

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di Radio24 durante la trasmissione “Tutti convocati”. Queste le sue parole riportate da sassuolonews.net.

BOLLA NBA – «Quando si fa un protocollo bisogna rispettarlo. Dobbiamo proporre qualcosa di concreto e realizzabile. Non lasciamo decisioni a persone del mondo della politica che non conoscono la realtà e il nostro sistema. Le soluzioni ci possono essere, dobbiamo studiarle a costo di qualsiasi sacrificio, anche prendendo esempio dalla bolla NBA, potrebbe essere una soluzione ma va studiata e preparata prima, non possiamo arrivare all’ultimo arrivando a proporre delle soluzioni non presentate in tempi giusti perché rischiamo delle sorprese».

PROTOCOLLO – «Siamo riusciti a portare a termine la stagione scorsa con grande difficoltà, ma con l’unità di tutti i club, con tante partite ravvicinate e con sacrifici di tutti. Il desiderio era quello di concludere il campionato e ci siamo riusciti. Siamo partiti forse non col piede giusto, dovevamo immaginarci un’annata difficile. Dobbiamo trovare delle soluzioni. L’obiettivo è terminare la stagione, sarà difficile sotto tutti gli aspetti, dobbiamo studiarle tutte, non bisogna farsi trovare impreparati, forse avremmo dovuto lavorarci già da prima. Qualsiasi soluzione che andremo a trovare dovrà essere quella che ci permetterà di portare a termine la stagione. Dovremo convivere col Covid e fare dei sacrifici per il calcio che è una grande azienda, non solo un gioco con 22 ragazzi in campo».

OBIETTIVI«Il desiderio è quello di migliorarsi sempre. E’ l’ottavo anno consecutivo di A, non abbiamo una grandissima storia ma nella sua breve storia il Sassuolo ha creato qualcosa di importante. L’obiettivo è continuare con strategia a lungo termine, migliorarsi e crescere. L’ottavo posto lo scorso anno è stato un risultato eccezionale, perché sappiamo che le prime 7 difficilmente possono essere raggiungibili ma ci speriamo. Speriamo in tempi brevi di arrivare in Europa League, questo è il nostro obiettivo. Sappiamo che è un campionato duro e difficile ma oggi dobbiamo puntare a qualcosa di più rispetto a quanto fatto negli ultimi anni».