Senza Alibi

© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale di Giorgio Micheletti per Calcionews24!

La settimana che si va a concludere con il 30 turno lascia in dote la consapevolezza che ci sono almeno due squadre (Fiorentina e Napoli) che non hanno più alibi da ora alla fine della stagione. L’eliminazione casalinga di entrambe dalla Coppa Italia, e per entrambe dopo che il risultato dell’andata era favorevole, non lascia nessun alibi.

Il loro incontro di domenica pomeriggio è quello più importante della giornata: perché per entrambe c’è la voglia di puntare a qualcosa di più in campionato e per entrambe c’è ancora l’Europa League. Entrambe devono dare un senso alla loro stagione: il Napoli perché sennò scoppia la bufera (e il ritiro punitivo di De Laurentiis ne è la prova), la Fiorentina per non correre il rischio di diventare sempre bella e mai concreta, un “rischio Zeman”. Al San Paolo una partita che un pareggio farebbe male ad entrambe e dove chi perde va nel baratro.

Meglio decisamente stanno le vittoriose di Coppa Italia, Lazio (in casa con l’Empoli cliente sempre pericoloso ma non insormontabile) e Juventus (che va a Parma, dove la dignità e la serietà di giocatori e tecnici ha dato un grande insegnamento agli ex dirigenti, ma dove sono di prassi i tre punti). La Roma, invece, che vede i cugini biancocelesti sempre addosso, va a Torino e rischia perché le squadre di Ventura sono sempre imprevedibili. Il riscatto della Sampdoria dopo lo stop di Firenze, se ci deve essere, va a scontrasi con la voglia del Milan di continuare la mini striscia positiva che ha un po’ raddrizzato la barca di Inzaghi. L’altra Milano, quella nerazzurra, che si interroga ancora una volta sulla voglia di ritorno di Moratti, va a Verona dove Toni è sempre una ‘carta moschicida’ difficile da togliersi di dosso: Mancini inoltre sta avvertendo tutta la diffidenza che c’è attorno al suo nome che in questo periodo si pasce più di parole che di risultati. Le altre gare (Atalanta-Sassuolo, Cesena-Chievo e Genoa-Cagliari) mettono in palio punti che servono a tute le contendenti o per chiudere il discorso salvezza o per tenerlo ancora in vita; fa eccezione Udinese-Palermo che invece deve dire se Stramaccioni ha qualcosa da imparare da Iachini oppure no.