Taarabt: «Mi è dispiaciuto non rimanere al Milan. Hakimi? Mai visto uno veloce come lui»

taarabt
© foto www.imagephotoagency.it

Adel Taarabt, giocatore del Benfica, ha parlato ai microfoni di Sky Sport ricordando gli anni passati in Italia

Adel Taarabt, giocatore del Benfica, ha parlato ai microfoni di Sky Sport ricordando gli anni passati in Italia con il Milan e con il Genoa.

MILAN – «Nei sei mesi che ho giocato in rossonero credo di aver fatto bene, mi è dispiaciuto non poter continuare. L’arrivo al Milan è il primo ricordo che mi viene in mente, ho giocato in un top club e con grandi calciatori come Kakà. Quando sono tornato in Inghilterra pensavo di poter tornare al Milan. Seedorf mi voleva, ma è cambiato allenatore e Inzaghi aveva altre idee. Questo mi ha fatto male, poi ho passato due anni un po’ difficili».

JURIC – «Ho parlato con lui, ma gli ho detto che preferivo restare qui con Juric abbiamo un ottimo rapporto, lui è un appassionato e passionale. Ho visto che quest’anno ha fatto molto bene, sono molto contento per lui».

HAKIMI – «Un grande giocatore, si tratta di un giovane. Non ho mai visto un calciatore veloce come lui In Italia dovrà imparare a difendere, non è la cosa che più gli piace, ma sul piano offensivo può portare molto all’Inter».