Zaniolo, mi manda Igor: «In pratica mi ha già stracciato»

Zaniolo, mi manda Igor: «In pratica mi ha già stracciato»
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex calciatore Igor Zaniolo si racconta in un’intervista al Secolo XIX sulle qualità del figlio Nicolò, talento della Roma

Di Nicolò Zaniolo se ne parla bene ormai da diversi mesi. Il giovane trequartista giallorosso ha bruciato le tappe negli ultimi periodi, debuttando in Serie A, in Nazionale e anche in Champions League. Non tutti ricorderanno però che anche il padre, l’attaccante Igor, è stato un calciatore piuttosto conosciuto tra la Serie B e la Serie C. Intervistato dal Secolo XIX in vista della sfida contro il Genoa, Igor Zaniolo ha parlato così del figlio oggi alla Roma: «E’ stato convocato in azzurro prima di debuttare in A, ha esordito con la Roma al Bernabeu. In pratica mi ha già stracciatoFisicamente mi somiglia, ha la mia forza, la mia voglia di recuperare palla, ma ha un mancino delicato, stupendo. Può fare il trequartista o la mezzala: fatte le debite proporzioni, lo vedo come un Seedorf o un Kakà, il suo idolo».

In vista della sfida contro il Genoa spazio a un piccolo pronostico: «Per ora, però, è solo un ottimo prospetto. Sta a lui mantenere le promesse: gli dico sempre di affrontare ogni allenamento come una partita. Roma-Genoa? Sfida delicata per tutte e due, ma sono sicuro che risaliranno. Piatek è davvero forte, ma io, inutile chiedermelo, tiferò per mio figlio. Ora capisco cosa provavano i miei genitori quando giocavo: un’emozione pazzesca».