Highlights Serie A


Highlights Serie A: video, news, aggiornamenti, risultati e gol dell’ultima giornata del campionato italiano di calcio

 

Breve storia dei diritti TV del campionato italiano e Highlights Serie A

In Italia fino al 1981 non esistevano i diritti televisivi né in chiaro né criptati. Il “Calcio da stadio” era il modello italiano vigente in cui la RAI aveva un’autoregolamentazione non concertata con la Lega Calcio, che prevedeva nei casi di diretta TV delle partite dei campionati italiani, la messa in onda con l’esclusione della provincia della squadra di casa. Tutto ciò veniva fatto per non ridurre l’incasso dello stadio. Il modello italiano era dunque basato economicamente solo sugli incassi degli spettatori paganti e degli abbonati.

Ogni emittente televisiva era libera di riprendere una partita di calcio di qualunque serie e l’accesso allo stadio degli operatori televisivi non poteva essere impedito in quanto l’accesso agli impianti sportivi era regolato a livello comunale. I diritti televisivi in vendita nascono in Italia nel 1981, importati direttamente dal diritto giuridico angloamericano, impiantato nelle delibere e relativo al contratto tra RAI e Lega Calcio. Nel 1993 avviene la prima rivoluzione contro il calcio visibile gratuitamente a tutti: vengono stipulati i contratti tra Lega Calcio e Telepiù, con i diritti televisivi criptati. Nasce ufficialmente la Pay TV.

Gli Highlights Serie A, ovvero i gol e le immagini salienti delle partite, sono sempre stati storicamente un’esclusiva della RAI, che prima di tutti poteva trasmettere le immagini la domenica pomeriggio durante la trasmissione 90º minuto, al termine delle competizioni. Nella stagione 1996/97 gli Highlights Serie A furono spostati dopo la mezzanotte. Questo consentiva alla RAI di trasmettere anche gli Highlights Serie A del posticipo serale (introdotto dal 1993-94).

A contrastare il monopolio RAI per gli Highlights Serie A fu Telemontecarlo dal 1997 al 1999, quando i diritti del calcio in chiaro tornarono interamente alla Rai, che li mantenne fino alla stagione 2004-05. Nel 2003 Rupert Murdoch, proprietario di Stream, acquisisce il gruppo Telepiù. I due colossi della TV satellitare si unirono in una sola piattaforma, chiamata Sky Italia. Nel 2005 la RAI perse per la prima volta i diritti per gli Highlights Serie A, che passarono a Mediaset. Dopo tre anni di condivisione dei diritti tra RAI e Cielo, dal 2015 i i diritti in chiaro degli Highlights Serie A tornano alla sola RAI. Gli Highlights Serie A sono proposti in esclusiva fin dalle 18 per le gare pomeridiane e dalle 22.50 per quelle serali. Dal campionato 2010-11 sono due le tv che trasmettono la Serie A in diretta: Sky via satellite e Mediaset Premium via etere.