Allegri, frecciata a Sarri sul calendario: «A chi non va bene vada ad allenare altre squadre»

© foto Massimiliano Allegri

Frecciata di Massimiliano Allegri a Maurizio Sarri. Il tecnico della Juventus ha parlato delle lamentele dell’azzurro sul calendario

E’ già NapoliJuventus. Mancano più di 10 giorni alla partitissima del San Paolo che si giocherà venerdì 1 dicembre alle 20.45 ma Massimiliano Allegri, alla vigilia di Juve-Barça, ha trovato il modo per punzecchiare il collega rivale Maurizio Sarri. L’allenatore si è spesso lamentato per il calendario e per gli impegni ravvicinati tra una partita e l’altra. Max è di tutt’altro avviso. Per il tecnico della Juventus è un bene avere degli impegni ravvicinati, vuol dire che la squadra gioca le coppe e sta andando avanti nelle competizioni. Queste le parole dell’allenatore: «E’ inutile stare a lamentarsi per il calendario. Noi avremo il match di Atene in Champions nel mezzo dei due incontri tra Napoli e Inter, sperando che sia un match inutile ai fini del passaggio del turno (se la Juve batte il Barça è qualificata)».

Prosegue il tecnico della Juventus: «Qualcuno vuole avere la botte piena e la moglie ubriaca e invece non è così. Dico che è inutile lamentarsi perché il calendario è questo. Anzi, per fortuna che ci sono così tanti impegni. Anche noi abbiamo giocato ogni 3 giorni, abbiamo fatto 3 partite in 6 giorni poco tempo fa. Ci sono tanti impegni ed è meglio così, sai che noia allenarsi per 15 giorni e basta? Io preferisco giocare e a chi non va bene è meglio che vada ad allenare una squadra che gioca ogni 15 giorni».