Bologna, calciatori rinunciano a un mese di stipendio. Il comunicato

Bologna Brescia convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Il Bologna ha annunciato che i calciatori e la dirigenza hanno rinunciato al pagamento di un mese di stipendio: la nota del club

Il Bologna ha annunciato che i calciatori e la dirigenza del club hanno rinunciato a un mese di stipendio per via dell’emergenza Coronavirus. La nota ufficiale della società rossoblù.

«Il Bologna Fc 1909 comunica che, in considerazione della lunga sosta imposta dall’emergenza sanitaria, i calciatori della Prima Squadra e lo staff tecnico hanno dato, come i dirigenti, la loro disponibilità alla riduzione dell’emolumento annuo, in misura di una mensilità. La Società esprime apprezzamento per il senso di responsabilità dimostrato anche in questo momento dai calciatori e dai tecnici».