Italiane, peggior campagna europea dal 2015-16: ecco come andò

Italiane, peggior campagna europea dal 2015-16: ecco come andò
© foto www.imagephotoagency.it

Il verdetto dei quarti di finale di Champions ed Europa League è drammatico: nessuna italiana qualificata al turno successivo

Eppure, di cambiamenti dalla passata stagione se ne sono visti: la quarta squadra in Champions League in primis, gli arrivi di un tecnico esperto come Ancelotti sulla panchina del Napoli e, ultimo ma non meno importante, l’approdo del marziano Ronaldo in Serie A. Doveva essere l’anno delle italiane, e invece si è trasformato nell’ennesimo fallimento del calcio nostrano. Atalanta, Milan, Inter, Lazio, Roma, Juventus, Napoli. Al termine dei quarti di finale, il verdetto è spietato: nessuna di queste squadre è presente.

Quella della stagione attuale è senza ombra di dubbio la peggior campagna europea dalla stagione 2015-16, quando addirittura la corsa si fermò agli ottavi. In Champions, Roma e Juventus caddero rispettivamente contro Real e Bayern agli ottavi, mentre la Lazio uscì addirittura ai preliminari contro il Leverkusen. In Europa Leauge, invece, si fermò appena al terzo turno preliminare la corsa della Samp, con Napoli e Fiorentina eliminate ai sedicesimi da Villareal e Tottenham e la Lazio retrocessa fuori dal torneo agli ottavi contro lo Sparta Praga.

Nella stagione attuale si sono rivisti i fantasmi di quell’annata nera per il calcio italiano, che fanno provare ancor più nostalgia in ricordo degli anni d’oro in cui si andava a dominare in Europa e nel mondo.