Serie A, multa di 10 mila euro e diffida a Lotito per gli insulti ad Irrati

Serie A, multa di 10 mila euro e diffida a Lotito per gli insulti ad Irrati
© foto www.imagephotoagency.it

Costano care al patron della Lazio le parole contro l’arbitro Irrati: multa di 10 mila euro e diffida per Lotito.

Alla fine del primo tempo di Lazio-Torino, il presidente capitolino Claudio Lotito aveva avvicinato l’arbitro Massimiliano Irrati rivolgendo insulti al direttore di gara. Per questo il Giudice sportivo Gerardo Mastrandrea ha deciso così di infliggere al numero uno biancoceleste una multa di 10 mila euro e la diffida «in quanto, al termine del primo tempo, attendeva il direttore di gara di fronte al suo spogliatoio rivolgendosi al medesimo con modi irriguardosi».

Il portavoce della Lazio Arturo Diaconale aveva negato qualsiasi aggressione fisica e verbale. «Lotito ha incrociato Irrati nel primo tempo una volta sceso nello spogliatoio, ma non c’è stata assolutamente alcuna aggressione né toni accesi come è stato riportato da giornali del Nord che non hanno, come si è visto, alcun interesse a tutelare gli interessi della Lazio», aveva fatto sapere. Ma evidentemente i toni erano effettivamente accesi. Lotito era furioso per la decisione di Irrati di concedere un calcio di rigore al Torino nei minuti di recupero della prima frazione, così si è rivolto in modo improprio verso il direttore di gara, che ha segnato tutto nel suo referto, portando il Giudice sportivo a prendere seri provvedimenti verso il patron biancoceleste.

LOTITO SPRONA LA LAZIO: «CI MANCA LA CATTIVERIA!»