Connettiti con noi

Focus

Atalanta-Toro, Juric contro Gasperini: «Sfidarlo è stimolante»

Pubblicato

su

Juric

Domani il recupero a Bergamo, il tecnico granata sfida il suo mentore e può già ritrovare Belotti per la panchina

Ivan Juric è pronto per sfidare il suo mentore. «Lo ringrazierò per tutta la vita, mi ha fatto imparare tantissime cose a livello umano e professionale» il commento del tecnico Ivan Juric su Gian Piero Gasperini, l’avversario nel recupero di domani sera tra Atalanta e Torino. «E’ un grande stimolo giocare contro di lui – ha aggiunto ai microfoni di Torino Channel – e all’andata abbiamo subito una beffa all’ultimo: ora vogliamo riprovarci, cercando di conquistare punti».

Dubbi di formazione

Per la formazione ci sono tanti dubbi, a cominciare proprio dal portiere: Milinkovic-Savic ha fatto bene contro lo Spezia ma Berisha ha recuperato dagli acciacchi fisici che lo avevano costretto al forfait, il tecnico si è preso ancora qualche ora per la decisione definitiva. «La approcceremo con la solita concentrazione, vogliamo far vedere il nostro gioco e daremo il massimo» la presentazione della sfida di Buongiorno: il canterano può sostituire Rodriguez in un terzetto difensivo insieme a Bremer, recuperato dopo un fastidio muscolare, e Zima. Poi Juric lascia aperti tanti ballottaggi, così da tenere tutti sulla corda: «Voglio ancora capire come hanno recuperato dalle fatiche contro lo Spezia, in tanti mi hanno soddisfatto e farò le mie valutazioni» ha spiegato l’allenatore. Non è da escludere, quindi, un’altra chance per Seck da titolare, mentre Brekalo può rilevare Pjaca e Praet punta a mettere altri minuti nelle gambe dopo il ritorno dello scorso turno.

Belotti, recupero lampo

In attacco Pellegri ha scavalcato Sanabria, mentre per la panchina può esserci Belotti: il Gallo ha stupito anche lo staff medico e la sua riabilitazione sta procedendo benissimo, tanto da poter puntare alla convocazione già per la sfida di domani sera a Bergamo. Da valutare il suo eventuale minutaggio, ma intanto è già una buona notizia aver bruciato le tappe e poter rientrare in vista del rush finale. Poi c’è un futuro ancora tutto da scrivere.