Ventura rivela: «Anche con la qualificazione ai Mondiali mi sarei dimesso da ct»

Ventura rivela: «Anche con la qualificazione ai Mondiali mi sarei dimesso da ct»
© foto www.imagephotoagency.it

Il flop in Nazionale e l’addio repentino al Chievo, ecco le parole di Giampiero Ventura ai microfoni di Sky Sport

Prima l’Italia, poi il Chievo: due parentesi da dimenticare per Giampiero Ventura, reduce da una stagione a dir poco negativa. Intervenuto a Sky Sport, il tecnico ha commentato l’addio ai gialloblu dopo una manciata di settimane: «Sono andato al Chievo per amicizia e con un programma che prevedeva determinate cose: quando ho constatato che era difficile realizzarle ho mollato. I calciatori sono stati straordinari dal punto di vista dell’impegno, abbiamo fatto bene in quel mese: mancavano condizione e convinzione».

Continua Giampiero Ventura, parlando del flop con la Nazionale e la clamorosa eliminazione ai playoff contro la Svezia: «Non ho pensato alle dimissioni tra la gara di andata e di ritorno, ma avevo comunicato che non sarei andato ai Mondiali in caso di qualificazione. Non c’erano i presupposti per lavorare, l’aspetto tecnico era l’ultimo dei problemi: ho perso solo due partite in un anno e mezzo, ma non c’erano i presupposti per continuare a lavorare. Non c’è stato alcun ammutinamento: sono circolate un sacco di bugie, questo mi ha ferito più di tutto e ho pensato di querelare per determinate farneticazioni».