Cagliari, João Pedro alza l’asticella: «Dobbiamo pensare in ottica europea»

Cagliari, João Pedro alza l’asticella: «Dobbiamo pensare in ottica europea»
© foto www.imagephotoagency.it

Il numero 10 del Cagliari, João Pedro, parla degli obiettivi dei rossoblù e punta in alto: «Bisogna sempre pensare a crescere».

Il Cagliari ha chiuso il girone di andata della Serie A al 13° posto con 20 punti, in perfetta linea con gli obiettivi stagionali del club rossoblù, che punta a una tranquilla salvezza. Intervistato dal magazine “Cuore Rossoblù”, il numero 10 degli isolani João Pedro guarda al futuro e alza in maniera sensibile l’asticella. «Bisogna sempre pensare a crescere, – ha dichiarato il brasiliano – in Portogallo arrivai nelle Coppe europee, anche il Cagliari deve iniziare a ragionare in quell’ottica, perché c’è una società che ha un grande progetto per il futuro».

La società isolana ha fra i suoi obiettivi il nuovo Stadio definitivo, che prenderà il posto del vecchio Sant’Elia e dell’attuale impianto provvisorio, la Sardegna Arena, e João Pedro cerca di ritagliarsi il suo posto nella storia del club: «Avverto la responsabilità, – ha spiegato – cerco di buttare via la palla con giocate o tiri fuori ritmo, voglio essere un calciatore determinante per questa squadra e lavoro per completarmi».

Quanto alla posizione in campo, il numero 10 brasiliano chiarisce: «Nasco attaccante, ma da subito mi sono mosso per il campo, a centrocampo e dietro le punte e ancora nella prima linea. Sono un giocatore versatile, per la squadra torno anche nella mia area». La crescita del Cagliari di Maran passa anche dalle sue giocate e dai suoi gol.

LA JUVE RICHIAMA PJACA? PER IL CROATO C’È L’OPZIONE CAGLIARI