Cagliari-Roma, rossoblu contro l’arbitro: «Niente Var, è irrispettoso»

Iscriviti
diego lopez cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari-Roma ha una coda polemica per via delle decisioni dell’arbitro Di Bello: sia il tecnico Lopez sia il ds Passetti protestano in zona mista

Il posticipo della 36ª giornata di Serie A finisce con le polemiche. Cagliari-Roma è terminata 0-1, ma i sardi non ci stanno: secondo il tecnico Diego Lopez e il direttore generale Mario Passetti i rossoblu hanno subito dei torti arbitrali dal direttore di gara Di Bello. Nel mirino di Lopez un contatto tra Farias e Kolarov a metà ripresa: «Dal campo mi è sembrato rigore». Passetti, invece, ha fatto riferimento a un contatto tra Deiola e Gerson all’ultimo secondo: «Penso sia un peccato che non sia stata usata la Var, la trovo una mancanza di rispetto. Sono girati a sfavore del Cagliari due episodi dubbi».

La moviola dice cose differenti rispetto a Lopez e a Passetti. Per quanto concerne il primo contatto, tra Kolarov e Farias, il serbo entra in modo rude ma efficace: colpisce la palla e la manda in corner. Tra l’altro il fallo sarebbe stato fuori area. Qualche dubbio in più nel finale quando Gerson anticipa Deiola e pare sbilanciarlo. Anche i replay non chiariscono ma sembra che tra il giallorosso e il rossoblu non ci sia contatto. Per il Cagliari adesso si fa dura, la salvezza passa da due partite toste con Fiorentina e Atalanta.