Coppa Italia, Giordano: «Spero che sarà una finale spettacolare»

castagne-gol-lazio-atalanta-maggio-2019
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex laziale Bruno Giordano ha parlato della finale di Coppa Italia contro l’Atalanta: le parole dell’ex biancoceleste

Questa sera, allo stadio Olimpico di Roma, si giocherà la finale di Coppa Italia. La gara tra Lazio e Atalanta si prospetta combattuta e spettacolare. Proprio della sfida ha parlato Bruno Giordano, grande ex laziale, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport.

FINALE COPPA ITALIA«Prima di tutto, sarà una finale giusta. L’Atalanta ha eliminato la Juventus, la Lazio ha superato le due milanesi. Una partita importante con una grande cornice di pubblico. In campo si vedrà il massimo delle forze. Le due squadre si conoscono a memoria e possono fornire un ottimo spettacolo. Anzi, spero che questa finale possa essere uno sport per il calcio italiano a livello europeo. Anche come correttezza, non solo per la bellezza della partita. La Lazio non riesce a mantenere la concentrazione a lungo. Anche nella stessa partita alterna 20 minuti di grande calcio ad altrettanti di pausa. Ma nelle gare di Coppa Italia la squadra di Inzaghi sa farsi valere di più. L’Atalanta mi dà l’idea di poter puntare su un risultato più a lungo raggio che sui 90’».

LAZIO E ATALANTA«La Lazio si caricherà con la rabbia per il ko di dieci giorni fa all’Olimpico in campionato e si sentirà anche il fattore campo. Anche l’Atalanta sarà accompagnata dal calore dei propri tifosi. La squadra di Gasperini fa un ottimo calcio e sta vivendo il suo momento migliore. Meglio quella di Inzaghi alterna buone prove ad altre piuttosto anonime».

PRONOSTICO«Il pronostico sarebbe sul 59 per cento di chance per ciascuna, anche se l’Atalanta ha qualcosa in più pure come entusiasmo per la classifica in campionato. Ma la gara sarà decisa dalla giocata del singolo. Mi aspetto tante emozioni e mi auguro che vinca la squadra che meriterà di più e spero che questa sia la lazio ma non sarà facile contro una grande squadra come l’Atalanta».