Croazia-Danimarca 4-3 dcr, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Croazia-Danimarca, ottavi di finale Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Non basta un calcio di rigore, quello inopinatamente fallito da Modric al 10′ del secondo tempo supplementare. Ne servono cinque, quelli della lotteria finale dopo l’1-1 maturato al 120′ contro la Danimarca, per qualificare la Croazia ai quarti di finale dove ad attenderla c’era già la Russia. Succede tutto all’inizio e poi alla fine: un gol per parte nei primi 4′ di gioco con Mandzukic a rispondere a Zanka, quindi l’incontenibile gioia croata con Subasic eroico nel respingere ben tre esecuzioni su cinque dei danesi.


Croazia-Danimarca 4-3 dcr: pagelle e tabellino

Marcatori: pt 1′ Zanka, 4′ Mandzukic.
Sequenza rigori: Eriksen parato, Badelj parato; Kjaer gol, Kramaric gol; Krohn-Dehli gol, Modric gol; Schone parato, Pivaric parato; Jorgensen parato, Rakitic gol
Croazia (4-2-3-1): Subasic 7; Vrsaljko 6.5, Lovren 6, Vida 6, Strinic 5 (35′ st Pivaric 5.5); Brozovic 5.5 (26′ st Kovacic 6), Rakitic 6.5; Rebic 7.5, Modric 6.5, Perisic 5.5 (6′ pts Kramaric 6); Mandzukic 6.5 (3′ sts Badelj 5.5). Commissario tecnico: Dalic 6.
Danimarca (4-1-4-1): Schmeichel 7; Dalsgaard 5, Kjaer 6.5, Zanka 6.5, Knudsen 6; Christensen 5.5 (1′ st Schone 6); Y. Poulsen 7, Delaney 6.5 (8′ pts Krohn-Dehli 6), Eriksen 6, Braithwaite 6 (1′ sts Pione Sisto 6); Cornelius 6 (22′ st Jorgensen 5.5). Commissario tecnico: Hareide 6.5
Arbitro: Pitana (Arg) 5.5
Note: Schmeichel (10′ sts) para un calcio di rigore a Modric. Ammonito Zanka.

IL MIGLIORE – CROAZIA

REBIC 7 – Letteralmente incontenibile sulla trequarti, dove svaria e inventa senza soluzione di continuità. Segnerebbe anche il meritato gol-vittoria, ma Zanka lo stende da dietro a porta vuota…

IL PEGGIORE – CROAZIA

STRINIC 5 – Serata da incubo sulla corsia di sinistra, dove si ritrova di fronte uno scatenato Poulsen. Abbandona la contesa con i crampi ed un bel mal di testa…

IL MIGLIORE – DANIMARCA

SCHMEICHEL 7 – Blocca addirittura il rigore di Modric nei tempi supplementari, quindi ne respinge al mittente ben due nella lotteria finale: incredibilmente non basta, per il disappunto del papà in tribuna…

IL PEGGIORE – DANIMARCA

DALSGAARD 5 –  Operare dal lato di Rebic non è una fortuna, lui non riesce a fare nulla per tornare a galla ed evitare di affondare minuto dopo minuto


Croazia-Danimarca: diretta live e sintesi

LA CROAZIA VOLA AI QUARTI, 4-3 SULLA DANIMARCA DOPO I CALCI DI RIGORE!

Quinto turno: Jorgensen parato, Rakitic gol

Quarto turno: Schone parato, Pivaric parato

Terzo turno: Krohn-Dehli gol, Modric gol

Secondo turno: Kjaer gol, Kramaric gol

Primo turno: Eriksen parato, Badelj parato

SINTESI TEMPI SUPPLEMENTARI – Capita sui piedi di Modric, a 5′ dai calci di rigore, l’occasione più clamorosa per staccare il pass e volare ai quarti contro la Russia: il regista del Real Madrid, però, si fa ipnotizzare dal dischetto da Schmeichel dopo che Rebic si era conquistato il rigore subendo fallo da Zanka proprio mentre era pronto a battere a rete a porta vuota…

16′ E’ FINITA! Sarà la lotteria dagli undici metri a decretare la qualificata ai quarti di finale tra Croazia e Danimarca

15′ Ci sarà un minuto di recupero, poi saranno calci di rigore

10′ In occasione del calcio di rigore, incredibilmente soltanto ammonito Zanka. A conti fatti, un affarone stendere Rebic pronto a depositare in rete a porta vuota…

10′ RIGORE SBAGLIATO! Modric dagli undici metri fallisce la più clamorosa delle occasioni, dopo che Zanka aveva steso Rebic pronto ad inscaccare a porta vuota su delizioso assist dello stesso regista croato

4′ Ultimo cambio anche per la Croazia, che opta per una sostituzione conservativa: out Mandzukic, dentro Badelj

3′ Subito in evidenza Pione Sisto, con accelerazione e conclusione ad effetto che termina di poco oltre il secondo palo

Ci sarà un cambio tra un tempo e l’altro: la Danimarca inserisce Pione Sisto per Braithwaite

15′ Sempre 1-1, anche al termine del primo tempo supplementare

13′ Invenzione di Modric ad innescare in profondità il neoentrato Kramaric, contenuto in corner dalla retroguardia danese

9′ Ci prova la Danimarca dalla distanza, con Schone che conclude però a fil di palo

8′ Primi minuti a Russia 2018 anche per il veterano Krohn-Dehli, che rileva uno sfinito Delaney

6′ E’ il momento di Kramaric, che prende il posto di un Perisic incapace di incidere negli ultimi venti metri

Si riparte senza sostituzioni, nonostante i ct ne abbiano a disposizione ancora due a testa in virtù dell’innovazione regolamentare che ha introdotto il quarto cambio in caso di supplementari

SINTESI SECONDO TEMPO – Frazione dai contenuti spettacolari decisamente più avari rispetto ai primi 45′. Croazia meno esuberante, Danimarca più attenta a gestire il possesso del pallone: ne scaturisce una ripresa senza reti e con pochi sussulti, con Poulsen assoluto protagonista senza che prima Cornelius e poi Jorgensen riescano però a capitalizzare le iniziative dello scatenato esterno danese. Le due squadre duellano con un pensiero già ai supplementari e proprio quello sarà l’epilogo…

48′ TRIPLICE FISCHIO! Termina con il punteggio maturato dopo appena 4′ di gioco: a Novgorod è 1-1, si va ai supplementari!

48′ Ci prova anche la Danimarca con un ultimo assalto su calcio d’angolo che si conclude con un tiro al volo di Braithwaite che mette soltanto i brividi a giocatori e tifosi croati

47′ Rakitic ci prova dalla distanza mettendosi in proprio: Schmeichel controlla il pallone sfilare oltre il palo alla sua destra

45′ Saranno tre i minuti di recupero, poi – se non cambierà nulla – tempi supplementari

40′ L’occasione più nitida della ripresa nasce ancora dai piedi di Rebic, che mette a sedere Knudsen e serve un invitante pallone a centro area su cui riesce ad intervenire provvidenzialmente Zanka con la punta del piede

38′ Apprensione per Kovacic, in campo da pochi minuti ma a terra per una brutta caduta sulla spalla destra: il centrocampista del Real Madrid si rialza, ma molto dolorante…

35′ Strinic, in difficoltà e alla prese con i crampi, viene sostituito da Dalic: in campo il classe ’89 Pivaric

32′ Occasione per Modric, che si avventa su una corta respinta della difesa danese e calcia da posizione invitante colpendo però (per una volta) molto male

27′ Ancora Poulsen a disporre di uno Strinic in evidente difficoltà, scarico al centro per il neo entrato Jorgensen che però calcia debolmente tra le mani di Subasic

26′ Prima sostituzione anche per Dalic: dentro il fosforo di Kovacic, fuori l’energia di Brozovic

22′ Secondo cambio per Hareide, che richiama in panchina Cornelius e inserisce al suo posto Jorgensen, partito inizialmente titolare nelle gerarchie offensive di questo Mondiale

19′ Perisic prova a scuotere la Croazia ma, per ora, non è la sua serata: la sua incursione si ferma di fronte all’opposizione di Dalsgaard

17′ Danimarca più propositiva, questa volta è Delaney a fare capolino in area croata: la retroguardia di Dalic però lo contiene e l’azione sfuma

11′ Poulsen particolarmente ispirato negli ultimi minuti: con due fiammate prova a mettere paura alla retroguardia croata, in occasione della seconda Vida interviene in area prima che Braithwaite cerchi senza successo la conclusione verso lo specchio difeso da Subasic

5′ Fase di gioco inedita in avvio di ripresa: la Danimarca fa girare il pallone in mezzo al campo, la Croazia decide di attendere sorniona. La partita è ancora lunga, ma le due squadre sembrano essere consapevoli che subire una rete in questo momento potrebbe risultare letale…

I ventidue sono schierati, il direttore di gara Pitana dà il via alla ripresa!

Le squadre tornano in campo con una novità: nella Danimarca ci sarà Schone, a cedergli il posto Christensen

SINTESI PRIMO TEMPO – Succede non tutto ma tanto nei primissimi minuti di gioco. Dopo meno di un giro di lancette la Danimarca è già in vantaggio grazie ad una conclusione di Zanka su cui sono evidenti le responsabilità di Subasic, tre minuti più tardi uno sfortunato pasticcio tra Kjaer e Christensen nell’area avversaria permette a Mandzukic di insaccare per l’immediato pareggio. Ritmi alti e occasioni da rete che si sommano nel resto della frazione, con i balcanici che fanno valere il maggior tasso tecnico e in più di una circostanza vanno vicini al raddoppio: brilla Rebic sulla trequarti, spreca due volte Perisic in piena area di rigore.

45′ Mandzukic resta a terra in mezzo al campo dopo un duro contrasto di gioco: si rialza dolorante alla caviglia sinistra, ma riprende regolarmente a giocare

44′ Progressione di Strinic sulla fascia sinistra, la difesa danese si scompone e permette a Rakitic di arrivare alla conclusione dal limite dell’area: tiro centrale e Schmeichel si fa trovare pronto

38′ Punizione dalla trequarti e Croazia ancora vicina al gol: Lovren di testa spizza a centro area, la palla sibila appena oltre il palo lungo difeso da Schmeichel

35′ Prima fase della partita, superata la mezz’ora, in cui le due squadre abbassano ritmi vertiginosi fin dal fischio d’inizio. La Danimarca prova a far girare la sfera e cerca situazioni di palla inattiva per mettere in difficoltà i balcanici, la Croazia fa rifiatare le frecce al proprio arco dopo aver vanificato più di un’occasione per ribaltare subito l’inerzia della partita

29′ Immediata replica della Croazia: prima Rakitic impegna Schmeichel, poi Perisic a centro area per ben due volte calcia male e vanifica una brillante iniziativa di Rebic dalla sinistra

27′ La Croazia ha preso le redini del match, ma la Danimarca è viva: giocata in verticale di Eriksen a lanciare Braithwaite verso la porta di Subasic, che in uscita bassa chiude la saracinesca e prova a farsi perdonare l’errore iniziale

19′ Primo silent check della serata dalle stanze del Var: Mandzukic lamenta una trattenuta di Knudsen in area di rigore danese, il direttore di gara lascia correre…

11′ Perisic conquista un’interessante punizione dal limite dell’area e se ne incarica in prima persona: il pallone esce bene dal suo piede, ma la barriera riesce a deviare la conclusione

4′ IMMEDIATO PAREGGIO DELLA CROAZIA! La retroguardia danese pasticcia su un traversone di Vrsaljko, la palla finisce sui piedi di Mandzukic e da pochi passi l’attaccante della Juve non perdona: è già 1-1!

1′ DANIMARCA SUBITO IN VANTAGGIO! Incredibile, meno di un giro di lancette e gli uomini di Hareide sono già avanti: Zanka si avventa su una conclusione di Delaney ribattuta, calcia debolmente verso la porta e insacca con l’evidente compartecipazione di Subasic

Fischio iniziale dell’arbitro argentino Pitana: Croazia-Danimarca, si parte!

Tutto pronto per il quarto ottavo di finale di Russia 2018, la vincente sfiderà la Russia che nel pomeriggio ha clamorosamente estromesso la Spagna ai rigori

Gli undici annunciati sono già in campo: è il sempre suggestivo momento degli inni nazionali, prima quello croato e poi quello danese…


Croazia-Danimarca: formazioni ufficiali

Si risolve in favore di Brozovic l’unico ballottaggio della vigilia in casa Croazia, con il commissario tecnico Dalic che preferisce il centrocampista dell’Inter a Badelj in mediana al fianco dell’inamovibile Rakitic. Scelte decisamente più sorprendenti, nell’altra metacampo, per Hareide: la Danimarca che contenderà ai balcanici l’accesso ai quarti di finale scenderà in campo con Zanka in difesa, Knudsen sull’out di sinistra e Cornelius in attacco al posto del più utilizzato finora Jorgensen.

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Brozovic, Rakitic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic. Commissario tecnico: Dalic.

Danimarca (3-4-2-1): Schmeichel; Kjaer, Christensen, Zanka; Dalsgaard, Delaney, Eriksen, Knudsen; Y. Poulsen, Braithwaite; Cornelius. Commissario tecnico: Hareide.


Croazia-Danimarca: probabili formazioni e pre-partita

Non è più il tempo degli esperimenti per la Croazia, probabilmente non lo è mai stato in questa rassegna iridata per la Danimarca. Formazioni tipo, allora, per staccare un biglietto per i quarti di finale a Russia 2018. Dalic deve risolvere il ballottaggio in mezzo al campo tra Badelj e Brozovic, sulla linea dei trequartisti ci sarà Rebic con Kramaric in panchina. Hareide si affida a Kjaer e Christensen al centro della difesa, con Delaney diga in mediana per provare a contendere l’estro dei balcanici.

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Badelj, Rakitic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic. Commissario tecnico: Dalic.

Danimarca (4-2-3-1): Schmeichel; Dalsgaard, Kjaer, Christensen, Stryger Larsen; Kvist, Delaney; Poulsen, Eriksen, Pione Sisto; Jorgensen. Commissario tecnico: Hareide.


Croazia-Danimarca: i precedenti del match

Quello di Novgorod sarà il sesto confronto nella storia tra Croazia e Danimarca. Due successi a testa ed un pareggio negli equilibratissimi precedenti che caratterizzano una partita che vale i quarti di finale a Russia 2018. Nessun incontro mai a livello di Mondiali, per quanto non sia però il primo Croazia-Danimarca in una grande manifestazione internazionale. Le due Nazionali si sono già affrontati nella fase a gironi di Euro 1996, in Inghilterra, quando la sfida ebbe ben poca storia: netto 3-0 in favore dei balcanici, con doppietta di Suker e rete di Boban.


Croazia-Danimarca: l’arbitro del match

L’ottavo di finale tra Croazia e Danimarca sarà diretto dall’arbitro argentino Nestor Pitana. Il fischietto sudamericano, 43 anni, è alla sua seconda esperienza in un Mondiale e a Russia 2018 ha già diretto due match: la gara inaugurale tra Russia e Arabia Saudita terminata con un roboante 5-0 e Messico-Svezia 0-3 dell’ultima giornata della fase a giorni. Per Pitana si tratta della prima direzione in carriera con Croazia o Danimarca in campo.


Croazia-Danimarca Streaming: dove vederla in tv

Croazia-Danimarca sarà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Canale 5 (anche in HD al canale 505 del digitale terrestre) e su quelle di Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre, 534 in HD) con il commento irriverente della Gialappa’s Band. Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile direttamente tramite il sito Mediaset e sulle frequenze radiofoniche di Radio 1.