Gattuso contro tutti, non vuole alibi, ma Leonardo sì: Milan, devi trovare la quadra!

Gattuso contro tutti, non vuole alibi, ma Leonardo sì: Milan, devi trovare la quadra!
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo cerca alibi per un Milan inefficace. Ma Gattuso pensa solo alle prestazioni in campo. Nel frattempo, spuntano i nomi per sostituirlo

Dall’Allianz Stadium uscì un Leonardo furioso. Il direttore generale rossonero, consapevole di una prestazione più che sufficiente della squadra, si scagliò contro gli errori arbitrali. Eccoli serviti, gli alibi, direbbe invece l’allenatore. Ringhio Gattuso si pone in modo diametralmente opposto a quello del brasiliano. Una domanda sorge spontanea: ma dov’è la comunione d’intenti?

Una domanda sintomatica per un Milan che non rema tutto nella stessa direzione. Dove, anche se le prestazioni vengono lodate: di punti ne arrivano pochi. Dove il ritorno all’Europa che conta: è un percorso ancora in salita ed una corsa con agguerriti rivali. Poc’anzi, in conferenza stampa, Gattuso non ha cambiato la posizione che già dichiarò nel post gara all’Allianz: « Degli arbitri si è già parlato abbastanza. E’ troppo facile andare alla ricerca degli alibi». Lapalissiana, a questo punto, la posizione di Ringhio in merito. Altrettanto evidente, quella del direttore Leonardo. Tuttavia, appare incerta quella del Milan.

Il rapporto tra Leonardo e Gattuso, a questo punto, non appare così chiaro come dichiara apertamente il brasiliano. E nel frattempo, spuntano blasonate (e sempre smentite) alternative per guidare la panchina rossonera nella stagione che verrà.  A rincarare la dose, c’è poi un altro direttore: Paolo Maldini. L’ex capitano rossonero crede nella Champions e crede anche in Ringhio. E lo ha confermato oggi, ai microfoni di Dazn. Dove oltretutto ha ribadito il binomio Gattuso-Champions. Sì, perchè l’obiettivo imposto dall’alto per Gattuso è l’Europa che conta. Tuttavia, che lo centri o meno, chissà se Ringhio sarà ancora il condottiero di questo diavolo nella prossima stagione.