Globe Soccer Award, Cristiano Ronaldo miglior giocatore del 2018 – FOTO

Globe Soccer Award, Cristiano Ronaldo miglior giocatore del 2018 – FOTO
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo ha ricevuto a Dubai il Globe Soccer Award come miglior giocatore del 2018, battuti Griezmann e Mbappé.

Dopo essersi fatto sfuggire il Pallone d’Oro e il The Best FIFA, piazzandosi in entrambi i casi al 2° posto, il fuoriclasse portoghese della Juventus, Cristiano Ronaldo, si consola con il Globe Soccer Award che gli è stato consegnato questa sera a Dubai come miglior giocatore del 2018. Battuti nell’ordine Antoine Griezmann e Kylian Mbappé. Per CR7 è il terzo premio consecutivo, il quinto della sua carriera. A lui anche il premio assegnato dai fans per il gol dell’anno, proprio quello realizzato alla sua attuale squadra in rovesciata quando giocava con il Real Madrid.

Oltre a CR7, sono stati premiati Fabio Paratici come miglior dirigente, l’Atletico Madrid come miglior squadra, Jorge Mendes come miglior agente e Didier Deschamps come miglior allenatore per aver guidato la Francia al titolo Mondiale. Premi alla carriera sono stati inoltre consegnati a Fabio Capello e Zvonimir Boban, oltre che al centrocampista della Juventus Blaise Matuidi e a Ronaldo “Il Fenomeno”. «Come ho detto prima, per me è un onore ricevere questo trofeo e devo dire grazie per avermelo assegnato, – ha dichiarato il campione portoghese dopo esser salito sul palco – ma soprattutto grazie alla mia famiglia, alla mia fidanzata, a mio figlio che è qui, i miei amici, Jorge e il suo staff».

«È stato un anno difficile. – ha proseguito il portoghese – Ho vinto tanti trofei, ho vinto la Champions League, ma è stata un’annata incredibile. Sono contento di vincere un altro trofeo, ma come ho detto prima il 2019 è un nuovo anno e spero di vincere ancora tanti trofei con la Juve. Sono una persona che ama le sfide e la mia nuova vita è la Juventus e voglio vincere il più possibile con questo club».

«Quindi grazie a tutti, – ha concluso l’attaccante della Juventus – grazie alla gente dell’Arabia che mi ha ricevuto benissimo e poi a tutti i giovani, perché loro sono la mia motivazione. Gioco per la mia famiglia e i miei tifosi, ma anche per loro, che mi motivano a giocare bene, fare gol e i miei dribbling perché loro sono il futuro».

JUVENTUS, RONALDO L’ACQUISTO PIÙ CARO MA NON RIENTRA NELLA TOP 10 EUROPEA