Il Milan blocca il Napoli, Ancelotti ammette: «Primo tempo soft»

Il Milan blocca il Napoli, Ancelotti ammette: «Primo tempo soft»
© foto www.imagephotoagency.it

Solo 0-0 per il Napoli con il Milan, Ancelotti non si nasconde: «È mancato il gol, ambiente bello e corretto verso me e Koulibaly».

Il Napoli divide la posta in palio con il Milan a San Siro, non andando oltre lo 0-0 contro i rossoneri. Il tecnico azzurro Carlo Ancelotti, intervenuto ai microfoni di “DAZN” e “Sky Sport” nel post partita, ammette la prestazione poco convincente dei suoi nella prima frazione. «Ci è mancato il gol. – ha dichiarato – Il primo tempo è stato soft, l’abbiamo parzialmente regalato, nel secondo tempo invece abbiamo fatto bene, creato molte opportunità e tirato molto in porta, sebbene centralmente».

«Pur attaccando nel primo tempo non riuscivamo a fare una grande trasmissione, – ha spiegato l’allenatore di Reggiolo – eravamo poco equilibrati, quindi pur avendo il controllo del pallone eravamo costretti a tante rincorse. Non avevamo un controllo totale, che invece nella ripresa abbiamo avuto». Ancelotti ha quindi tenuto a evidenziare il clima differente rispetto alla gara contro l’Inter: «L’ambiente era totalmente diverso. – ha detto – Bello e corretto verso di me e verso Koulibaly. Un plauso a tutti i tifosi presenti oggi a San Siro. Per me è stata un’emozione molto grande, qui abbiamo vissuto tanti bei momenti insieme, è sempre speciale giocare contro il Milan, non vorrei mai farlo. Purtroppo capita, e capiterà pure martedì».

Inevitabile, infine, parlare di calciomercato, con la finestra invernale che si chiuderà il 31 gennaio. «Il discorso Allan dal mio punto di vista è chiuso, – ha assicurato – rimane un nostro giocatore. Non avevamo avuto idea di cederlo se non per qualcosa di assolutamente straordinario. Il giocatore è stato contattato, anche se non si dovrebbe, ma questo è il calcio. Abbiamo appoggiato la sua richiesta, poi non è successo niente. Rimarrà con il piacere di tutti noi. Martedì giocherà».

ANCELOTTI, RITORNO AMARO A SAN SIRO: ESPULSO NEL FINALE