Spezia, Italiano: «La Serie A non perdona. Genoa? Il presidente…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Vincenzo Italiano ha parlato in vista della prossima stagione di Serie A: le dichiarazioni dell’allenatore dello Spezia

Vincenzo Italiano, allenatore dello Spezia, è intervenuto ai microfoni di Radio Deejay in vista della prossima stagione di Serie A.

PROMOZIONE – «Abbiamo fatto questo mezzo miracolo sportivo, sembrava impensabile per come era iniziata la stagione. Invece abbiamo tirato fuori tutto quello che serviva per un capolavoro e abbiamo gioito assieme alla città».

SERIE A – «Dobbiamo fare in fretta e c’è da fare tanto: penso che un taglio italiano sarebbe indicato, perché più giocatori arrivano già capaci di apprendere rapidamente e meglio è. Però il mercato non è semplice: dobbiamo fare in fretta, scegliere bene e sbagliare il meno possibile. La Serie A non perdona».

GENOA – «Il presidente non ne ha voluto sapere. Avevo un altro anno di contratto, ma a parte quello si è affezionato a questa squadra e al suo allenatore. Mi ha chiesto se erano vere le voci. Gli ho spiegato che avevo capito che aveva grande stima ed era difficile abbandonare sia lui che una piazza che ha grande affetto nei miei confronti».

SPEZIA – «C’è una passione incredibile e la festa dopo la finale è stata impressionante. C’era tutta la città in piazza, mi viene ancora la pelle d’oca a parlarne».

CESENA – «Giocheremo lì le prime partite. Sarà ancora più dura, anche se senza pubblico comunque conosci il tuo stadio, è casa tua e conosci le misure del campo. Ci dovremo adeguare al nuovo contesto, che per noi sarà Cesena».