Connettiti con noi

Coppe Europee

Superlega Europea LIVE: Agnelli mette la parola “fine”. Tutti gli aggiornamenti

Pubblicato

su

superlega

Superlega Europea: gli aggiornamenti sulla creazione della nuova competizione internazionale d’elite, durata di fatto un paio di giorni

Dodici squadre hanno aderito alla nuova Superlega Europea con un comunicato ufficiale. Nello specifico, le società in questione sono Manchester United, Liverpool, Manchester City, Arsenal, Chelsea, Tottenham, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Inter, Milan e Juventus. Secco rifiuto da parte di Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Paris Saint-Germain.

Florentino Perez (Real Madrid) sarà il presidente. John Henry (Liverpool), Joel Glazer (Manchester United) e Stan Kroenke (Arsenal) saranno i vicepresidenti. La banca americana JP Morgan ha confermato di voler investire oltre 5 miliardi di dollari nel progetto. Una guerra vera e propria lanciata dai club con Agnelli, la Juventus e tutti gli altri club usciti contestualmente dall’ECA.

Due giorni appena di vita, ma le fortissime pressioni di tifosi, giocatori e allenatori hanno convinto prima i sei club inglesi a uscire dal progetto. A ruota l’Inter fino alle parole di Agnelli che di fatto chiude la questione. Almeno per il momento.

Ufficializzato il format della competizione (CLICCA QUI PER I DETTAGLI)

Le parole di Florentino Perez

Le parole di Joel Glazer

Il progetto Superlega Femminile


Mercoledì 21 aprile

15.30 – La versione di Simeone: “Pensiamo ai tifosi”

14.15 – Vigorito: “Super League? Nemmeno 12 apostoli e mancava Gesù”

14.00 – La resa della Juve: il comunicato

13.50 – Super League, Koeman glissa: parlate con Laporta

13.35 – La nota ufficiale del Milan

12.05 – L’Inter ufficializza l’addio: il comunicato

12.00 – Esce anche l’Atletico: il comunicato

11. 25 – Agnelli chiude: “Non possiamo andare avanti”

9.25 – Ceferin: “Ammirevole ammettere l’errore, ora ricostruiamo l’unità”

8.35 – Il patron del Liverpool fa un passo indietro: “Chiedo scusa a tutti”

8.00 – Cairo tuona: “Attentato alla salute del calcio italiano?

02.00 – Chelsea, addio Super League: il comunicato

01.40 – Il comunicato della Super League: “Convinti della nostra proposta, rimodelliamo il progetto”

01.25 – Super League, Inter fuori: “Progetto non più di interesse”

00.15 – Pique twitta e “preannuncia” l’uscita del Barca

Martedì 20 aprile

23.55 – Ufficiale: gli altri 5 club inglesi lasciano la Super League

23.50 – Mundo Deportivo: “La Uefa ha offerto soldi agli inglesi per uscire”

23.40 – Club inglesi pronti a lasciare in blocco

23.30 – Florentino era atteso a Cadena Ser ma non si presenta per l’intervista

23.15 – Il comunicato della Football Association

22.50 – Terminata la riunione straordinaria: Barca e Atletico restano, dubbio Chelsea

22.25 – Il City se ne va! Il comunicato

22.20 – I tifosi della Juve si fanno sentire: “Non infangate la nostra storia”

22.15 – Liverpool, parlano i giocatori: “La Superlega non ci piace e non la vogliamo”

22.10 – Boris Johnson: “Super League? I club facciano come City e Chelsea

22.00 – Laporta: “Barcellona in Super League? Decidono i soci”

21.45 – Smentite le dimissioni di Andrea Agnelli da presidente della Juventus

21.15 –  Il capitano del Manchester City, Kevin De Bruyne contro la Superlega

21.00 – Secondo fonti inglese l’amministratore delegato del Manchester United, Ed Woodward, si sarebbe dimesso

20.45 – Garcia boccia la Superlega

20.30 – Non solo il Chelsea: anche il Manchester City verso il no alla Super League

20.00 – Riunione straordinaria tra i 12 club della Superlega per valutare il da farsi

19.30 – Il Chelsea lascia la Superlega? I tifosi protestano

18.20 – Giulini: “Così uccidono il calcio e i nostri sogni”

17.50 – Superlega, il CT del Portogallo Santos: “Totalmente contrario”

17.10 – Superlega, il comunicato della Roma: “Certe cose contano più del denaro”

16.55 – Gravina: “Superlega? Non ce lo aspettavamo. Su Inter, Milan e Juve escluse dalla Serie A…”

16.35 – Il Bayern Monaco ribadisce il suo no: il comunicato

16.25 – Superlega Amazon si tira fuori: “Non siamo coinvolti”

16.10 – De Zerbi shock: “Non vorrei giocare contro il Milan. La Superlega è un colpo di stato”

16.05 – Il presidente della federazione francese: “Uno scandalo, ma bisogna dialogare”

15.35 – Udinese, Campoccia: “Contrari alla Superlega, ora la FIGC prenda una decisione”

15.20 – Guardiola si schiera: “Non è sport se non importa se perdi”

15.15 – PSG, Al Khelaifi contrario: “Il calcio è uno sport per tutti”

15.10 – Tebas (LaLiga): “Florentino Perez era disperato, ora è perso”

14.30 – Zidane: “Non ho parlato della Super League con i giocatori”

13.55 – Napoli in Superlega? De Laurentiis smentisce: “La scorsa notte dormivo”

13.40 – Kroos amaro: “Il momento giusto per lasciare il calcio”

13.30 – I Wolves ci scherzano su: “Premier League Champions 2018/19” FOTO

13.00 – Mancini sulla Superlega: “Spero in una soluzione che tuteli il futuro del calcio”

12.45 – Gazidis scrive agli sponsor: “La Superlega catturerà miliardi di tifosi”

12.25 – Superlega, il segretario Laghrari: “Pronti a partire tra 5 mesi”

11.55 – Gosens attacca: “Superlega triste: i club si fanno infilare 150 milioni nel…”

11.40 – Ceferin affonda: “Ricordate la Juve 15 anni fa? Abbiamo bisogno dell’Atalanta”

11.20 – Anche l’Everton si schiera: “Dalla parte dei piccoli club e dei tifosi”

11.10 – Rummenigge: “Vorrei sapere perché Agnelli non risponde al telefono”

11.00 – Sacchi: Superlega? Il calcio diventa un circo”

10.30 – Ha preso il via il Congresso UEFA: ecco le parole di Infantino

10.10 – Decolla su twitter l’hashtag #SuperLeagueOut

9.55 – Preziosi: “Mi auguro che il progetto Super League rientri”

9.45 – Ferrero: “La Superlega è la fine del calcio, distrugge la passione dei tifosi”

9.20 – Infantino al congresso UEFA: il presidente FIFA spaventa la Super League

8.45 – Ceferin pensa alla clausola da inserire in tutti i campionati. I dettagli

08.20 – L’avvocato Grassani spiega: “Espulsione club? Scelta comprensibile e fondata”

Lunedì 19 aprile

00.00 – Florentino Perez a El Chiringuito: “Vogliamo salvare il calcio” (LEGGI QUI L’INTERVISTA INTEGRALE)

23.55 – Dani Alves: “Vogliono togliere il sogno di essere grandi”

23.45 – Klopp: “Non meritiamo insulti, ne sappiamo quanto vuoi”

23.40 – Christillin: “Super League? Per noi della UEFA non ha valore”

23.35 – Diritti Tv Super League: quattro proposte per trasmettere le gare”

23.25 – Milner si schiera: “Non mi piace, spero non diventi realtà”

23.10 – Sgarbi: “Superlega? Virus che altera possibilità di bellezza”

23.00 – La UEFA rilancia: pronti 6 miliardi di Euro

22.45 – Cassano: “Chiedo a Gravina di espellere Inter, Juve e Milan”

22.30 – Super League, protesta dei tifosi di Leeds e Liverpool. E in campo…VIDEO

22.20 – La nota dell’ECA. Rummenigge erede di Agnelli?

22.15 – Sito Super League, l’organo ufficiale della competizione

22.00 – Adani: “Più sali in alto più senti la puzza di m…”

21.50 – Stravolte le semifinali di Champions? Lo scenario

21.35 – Superlega, il Siviglia dice no. Il comunicato

21.25 – Aulas non ci sta: “Insieme al PSG costruiremo il calcio del futuro”

21.15 – Ceferin vuole espellere i club in corsa nelle coppe europee

21.00 – Cairo: Agnelli e Marotta traditori, devono vergognarsi”

20.25 – Klopp: “Super League? Confermo la mia idea: si tratta di soldi, nient’altro”

20.10 – Governo britannico: “Faremo di tutto per fermare la Super League”

20.00 – Federcalcio russa: “La Super League contraddice i valori della comunità europea”

19.45 – Podolski: “La Super League è un insulto, sono disgustato”

19.40 – Yonghong Li: “La Super League non è la strada giusta”

19.30 – Moller (ExCo UEFA): “Real, City e Chelsea fuori dalla Champions”

18.55 – Il portiere Consigli: “Il calcio è del popolo”

18.45 – Così Amadeus: “Superlega? Favorevole se aumentano spettatori e incassi”

18.25 – Ulivieri: “Una cosa folle pensata da persone disperate”

18.15 – Boniek: “Superlega? La Juve non batte nemmeno la povera Atalanta…”

18.10 – Federcalcio tedesca: Super League shock: sostegno a UEFA e FIFA”

18.00 – Interviene l’AIC: “Siamo preoccupati per i calciatori”

17.40 – Tocca a Figo: “Mossa avida, non c’è cura dei tifosi”

17.35 – Rummenigge: “La Super League non risolve i problemi dei club”

17.25 – L’ex Premier Conte: “Non è solo questione di calcio”

17.20 – Proprietario Leeds: “La Superlega uccide i sogni: chiedete all’Atalanta”

17.15 – Bruno Fernandes dice no: “I sogni non si comprano”

17.10 – Assemblea Premier: non ci saranno i club della Super League

16.55 – Il Premier Draghi: “Preserviamo i campionati nazionali”

16.30 – Ceferin contro Gazidis: “Un serpente, il Milan è gestito male”

16.10 – Tuchel: “Presto per giudicare, ho fiducia nel Chelsea”

15.55 – I tifosi dell’Inter scrivono a Zanetti: “Capitano, è un passo falso”

15.40 – Il Presidente del Crotona Vrenna: “La Superlega è la fine del calcio in Italia”

15.25 – Il pensiero di Ozil: “I bambini sognano di vincere i Mondiali, non la Super League”

15.15 – Ceferin contro Agnelli: “Mai visto un bugiardo simile”

15.05 – Luis Alberto boccia la competizione

15.00 – Sabatini: “Superlega? Così si torna al feudalesimo”

14.55 – Ancora Ceferin: “I legali diranno se le squadre della Superlega continueranno in Champions”

14.50 – Gravina: “Ribadiamo il no. I club che aderiscono fuori dalla FIFA

14.40 – Ceferin durissimo: “Uno sputo per il calcio, giocatori esclusi da Europei e Mondiali”

14.30 – Il pensiero di Matteo Marani: “La storia del calcio italiano è stata fatta delle piccole”

14.15 – Flick boccia la Superlega: “Non è una cosa buona per il calcio”

13.45 – Herrera del PSG: “Così finiscono i sogni dei tifosi”

13.35 – Sagna drastico: “Non seguirò più il calcio”

13.30 – Il Porto si tira fuori dalla Superlega

13.15 – Völler condanna la Superlega

13.00 – Il commento di Sandro Mazzola sulla nascita della Superlega

12.45 – Il commento di Salvini sulla nascita della Superlega

12.30 – Duro comunicato de LaLiga sulla Superlega

12.15 – Josè Mourinho esonerato a causa della Superlega?

11.40 – Anche il Bayern rinuncia ufficialmente alla Super League

11.30 – Il Dortmund annuncia che non entrerà nella Super League

10.30 – Carnevali a Radio Rai: “La Superlega ucciderebbe il campionato”

9.50 – Pepito Rossi bolla come “stronzata” la Super League

9.00 – Così Agnelli si è smarcato dalla UEFA – Il retroscena

8.40 – Tre club di Serie A chiedono l’espulsione di Inter, Milan e Juve

8.20 – Oggi pomeriggio si riunisce il Comitato Esecutivo UEFA

Domenica 18 aprile – Le reazioni da tutto il mondo

Il nuovo comunicato UEFA preannuncia sanzioni

Il duro comunicato della FIFA

Il commento di Boris Johnson sulla creazione della nuova Superlega Europea.

Gary Neville, ex difensore del Manchester United, ha commentato duramente la notizia sulla Superlega Europea.

Zibi Boniek, presidente della Federcalcio polacca, ha criticato la posizione dell’ECA.

Milena Bertolini, ct dell’Italia femminile, ha detto la sua sulla Superlega Europea.

Enrico Letta, segretario del PD, ha bocciato il modello NBA per l’Europa.


Nuova Superlega Europea: la posizione dell’ECA

Alla luce delle relazioni odierne sul tema di una cosiddetta lega separatista, l’ECA, in quanto organismo che rappresenta 246 club leader in tutta Europa, ribadisce il proprio impegno a lavorare allo sviluppo delle competizioni per club UEFA (UCC) modello con UEFA per il ciclo che inizia nel 2024 e che un modello chiuso di super lega a cui si riferiscono gli articoli dei media sarebbe fortemente avversato da ECA.

L’ECA fa riferimento alla posizione adottata dal suo comitato esecutivo nella riunione dello scorso venerdì 16 aprile, vale a dire che sostiene l’impegno di lavorare con l’UEFA su una struttura rinnovata per il calcio europeo nel suo complesso dopo il 2024, comprese le modifiche proposte per le competizioni UEFA dopo il 2024. Con il sostegno dell’ECA, il Comitato Esecutivo dell’UEFA è stato invitato a sottoscrivere questi impegni nella riunione del 19 aprile e a proseguire gli sforzi per raggiungere un accordo sulle future relazioni tra l’ECA e l’UEFA.

Il Comitato esecutivo della Corte dei conti si riunirà nei prossimi giorni per prendere le opportune decisioni alla luce di eventuali ulteriori sviluppi.


Inghilterra contraria: il comunicato della Premier League

Condanniamo il progetto European Super League. Lavoreremo per difendere l’integrità e le prospettive future del calcio inglese nel migliore interesse per questo sport.


Spagna contraria: le dichiarazioni di Tebas, presidente de LaLiga

https://twitter.com/Tebasjavier/status/1383817076951846919

Francia contraria: il comunicato di FFF e FLP

La FFF e la FLP si oppongono a tutto il progetto relativo alla Superlega europea. Al fianco della UEFA, FFF e FLP si posizionano fermamente contro un progetto che minaccia tutta la piramide del calcio europeo. I sogni egemonici di un’oligarchia si tradurranno nella scomparsa di un sistema europeo che ha permesso al calcio di svilupparsi senza precedenti nel continente europeo. Rompendo questo equilibrio, il progetto Superlega metterà fine a un sistema basato sul merito sportivo e che ha saputo mettere in atto meccanismi di solidarietà con tutte le federazioni europee. La FFF e la LFP ricordano che la base dei campionati nazionali contribuisce allo sviluppo di tutto il calcio. In Francia, attraverso meccanismi di solidarietà, il calcio professionistico alimenta tutto lo sport e il calcio amatoriale.


Germania contraria: le parole del CEO della DFL, Seifert

https://twitter.com/iMiaSanMia/status/1383820729070718981

La UEFA condanna la creazione della Superlega: il comunicato ufficiale

La UEFA, la Federcalcio inglese e la Premier League, la Federcalcio spagnola (RFEF) e LaLiga, la Federcalcio italiana (FIGC) e la Lega Serie A hanno appreso che alcuni club inglesi, spagnoli e italiani potrebbero aver intenzione di annunciare la creazione di una cosiddetta Super League chiusa.

Se ciò dovesse accadere, ci teniamo a ribadire che noi – UEFA, FA, RFEF, FIGC, Premier League, LaLiga, Lega Serie A, ma anche FIFA e tutte le nostre federazioni affiliate – resteremo uniti nei nostri sforzi per fermare questo cinico progetto, un progetto che si fonda sull’interesse personale di pochi club in un momento in cui la società ha più che mai bisogno di solidarietà. Prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli, sia giudiziario che sportivo, al fine di evitare che ciò accada. Il calcio si basa su competizioni aperte e meriti sportivi; non può essere altrimenti.

Come annunciato in precedenza dalla FIFA e dalle sei Federazioni, ai club interessati sarà vietato giocare in qualsiasi altra competizione a livello nazionale, europeo o mondiale, e ai loro giocatori potrebbe essere negata l’opportunità di rappresentare le loro squadre nazionali. Ringraziamo quei club di altri paesi, in particolare i club francesi e tedeschi, che si sono rifiutati di iscriversi a questo torneo. Chiediamo a tutti gli amanti del calcio, tifosi e politici, di unirsi a noi nella lotta contro un progetto del genere se dovesse essere annunciato. Questo persistente interesse personale di pochi va avanti da troppo tempo. Quando è troppo è troppo.